Commissione Anticamorra, convegno a Lacedonia

0
1112
Un agente della Dia nello stabilimento per la raffinazione dello zucchero e per la produzione di articoli alimentari, intestato alla famiglia Passarelli e sequestrato , oggi 8 aprile 2010, nell'ambito dell'operazione contro i beni dei casalesi. Dalle prime ore di stamane 200 uomini della DIA e dei Carabinieri di Caserta stanno eseguendo un decreto di sequestro beni per un valore complessivo di 700 milioni di euro emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli a carico di esponenti del clan dei Casalesi. CIRO FUSCO /ANSA /DBA

La Commissione Anticamorra e Beni Confiscati della Regione Campania si riunirà domani mattina a Lacedonia. L’appuntamento promosso dal consigliere regionale Francesco Todisco, che si svolgerà a porte aperte per consentire la più ampia partecipazione possibile, avrà inizio alle ore 11 presso il TeatroComunale.

«Questa iniziativa -spiega il presidente dell’organismo, on. Carmine Mocerino- si inserisce nella campagna d’ascolto che la Commissione sta portando avanti già da tempo. Fin dall’inizio, abbiamo inteso svolgere in maniera diversa il nostro ruolo ritenendo che le attività della Commissione debbano essere portate fuori dal palazzo. D’altro canto, un organismo chiuso in sé stesso correrebbe il rischio di perdere il contatto con quelle realtà in cui si sviluppano fenomeni che vanno monitorati.A Lacedonia -prosegue Mocerino-, innanzitutto, ascolteremo e proveremo a comprendere il territorio. Subito dopo, tireremo le somme e, con la collaborazione di tutti, dalle istituzioni alla scuola passando per la chiesa e le realtà associative, sono certo che potremo fare un buon lavoro».