Simulavano incidenti, fermati due truffatori professionisti

0
343

I Carabinieri della Stazione di Caposele, a termine di una consistente attività d’indagine finalizzata al contrasto del fenomeno delle truffe ai danni di società assicurative, hanno denunciato alla Competente Autorità Giudiziaria un 33enne ed un 35enne di Napoli, ritenuti responsabili di fraudolento danneggiamento di beni assicurati e truffa un concorso.

I predetti, entrambi liberi professionisti e già gravati di precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, qualche mese fa precostituivano documentazione relativa a fantomatici sinistri stradali, asseritamente verificatisi in Napoli. Quindi, facendo fraudolentemente risultare le responsabilità a carico dei conducenti di due autobus di una nota società altirpina, avanzavano richieste di indennizzo per conto di due automobilisti che, tuttavia, risulterebbero estranei ai fatti in quanto disconoscevano sia i danni patiti che la sottoscrizione dei relativi mandati per il conferimento degli incarichi legali.