A Re Panettone Napoli 2018 Pasquale Pesce per l’Irpinia

0
1041

Questa mattina a Napoli nell’elegante location del Parker’s, si è dato inizio ai due giorni, 1e 2 dicembre, del goloso appuntamento con il grande lievitato delle feste natalizie per eccellenza. Giunto alla sua IV edizione partenopea. A rappresentare l’Irpinia, dal comprensorio del mandamento, il pasticcere Pasquale Pesce dell’omonima pasticceria di Avella (AV). Prima volta che il noto e stimato pasticcere, prende parte a questo grande evento, costola dell’evento Re Panettone che si svolge a Milano, città madre di questo “dolce meneghino”, giunto alla sua undicesima edizione.  I pasticceri presenti all’edizione 2018 sono 19, che parteciperanno al Premio Re Panettone Napoli. Questo riconoscimento è assegnato ai migliori panettoni innovativi, esaminati da una giuria di esperti e addetti ai lavori. La pasticceria Pesce ha partecipato al Premio con il panettone Classico, Avola (con amarene e mandorla di Avola non pelata), Oro (mandorle di Avola pelate, cioccolato del Vietnam e zafferano di Lacedonia-AV). Possono partecipare a questa manifestazione solo i panettoni realizzati con metodo artigianale, senza additivi e conservanti e soprattutto senza scorciatoie produttive. A tal fine già dallo scorso anno la Certificazione Re Panettone (un bollo con ologramma) che attesta, mediante controlli scientifici, freschezza, naturalità e artigianalità. Non sarà semplice decretare un vincitore con tutte queste eccellenze in campo, che comunque partono tutti da un comun denominatore, grandissima qualità, poi la creatività e l’intuizione, farà il resto. Vinca il migliore.