Il mondo lento delle lumache e il vorticoso mondo imprenditoriale

0
1754
Nicola Urciuoli

Un’attività sana, naturale e innovativa, l’elicicoltura ovvero l’allevamento di lumache, è certamente una risorsa tutta da scoprire sotto diversi punti di vista. A tal proposito siamo andati a conoscere da vicino l’impresa agricola “Lumaca Irpina” di Nicola Urciuoli, pone al primo posto il rispetto per l’ambiente e il suo attaccamento al mondo agricolo, con tempistiche molto lontane dai ritmi nevrotici del nostro tempo ma, Nicola è nato in questo mondo e da sempre ha affiancato il nonno nei periodi di lavoro inteso. L’avventura di Nicola iniziata sei anni fa in piena crisi economica, quando dalla sera alla mattina l’ennesimo ventenne si trova senza lavoro. Nicola cerca di capire il perché di tutto ciò e inizia a studiare il fenomeno su scala vasta. Tutto appare saturo e crisi economica ovunque, tranne che per un’impresa greca che a differenza di altri comparti, cresceva in modo esponenziale. era un allevamento di lumache.

raccoglie qualche lumaca

Il giovane Nicola, si ravviva e inizia subito anche lui, nei terreni del nonno, riservandosi una porzione di terreno di 5000 metri circa, a ciclo naturale biologico in campo aperto. Sceglie di allevare una specie autoctona, “Helix Aspersa Maxima”, perché oltre all’impiego gastronomico è utile in moltissimi altri ambiti, uno su tutti o meglio quello su cui ha focalizzato l’attività Urciuoli è “la bava di lumaca”.

la “lumaca Irpina”

Lo scorso anno è stato insignito dell’Oscar Green perché fa parte dell’industria 4.0 una perché start-up usa strumenti multimediali per far conoscere la sua azienda e ancor più importante creare il canale di vendita del prodotto.  Infatti, Nicola è molto soddisfatto dei suoi risultati in questi primi anni, oggi la sua produzione si aggira a circa 5 quintali. Nicola più che all’uso gastronomico ha voluto da subito impiegare la sua lumaca nella cosmetica, è un mondo che lo affascina egli, ha dato risultati immediati. La sua linea cosmetica di “bava di lumaca Irpina”, oggi conta 3 prodotti viso: Siero, Crema viso e contorno occhi e sta iniziando anche la produzione di shampoo, molto limitata. Gli chiediamo le peculiarità della sua lumaca e dei suoi prodotti. In primis il territorio dove avviene l’allevamento, assolutamente allo stato brado, ai piedi della Montagna di Faliesi e circondato da altre montagne, sembra essere all’interno di un vulcano enorme. Infatti, i terreni sono vulcanici e sabbiosi ma poveri di calcio, che Nicola sopperisce con la bietola, ricca di calcio, elemento importante per fortificare il guscio delle lumache, l’altro elemento molto importante è l’acqua durante l’estate. Nicola ha un sistema d’irrigazione intelligente e tecnologica che attiva solo quando le sonde gli dicono di irrorare il terreno, in modo da non sprecare un bene prezioso come l’acqua.  Ne deriva che i suoi cosmetici sono biologici al 100%. Queste caratteristiche fanno si che le propietà organolettiche e da punto di vista delle carni sono nettamente superiori, a differenza del resto d’Europa che utilizzano mangimi artificiali, vietati in Italia. Che dire una bellissima storia e soprattutto un importante progetto imprenditoriale, nato dalla caparbietà irpina di Nicola e senza supporti economici o altro sussidio. Portato avanti in modo individuale e con il grande supporto internet, collegando realtà micro come Forino (AV) con realtà macro come New York in cui Nicola Urciuoli crede molto.

Linea cosmetica Lumaca Irpina