Educare alla legalità, incontro con gli studenti del liceo D’Aquino di Montella

0
628
La presentazione della seconda edizione della campagna educativa "Una Vita da Social", organizzata dalla Polizia di Stato davanti al Quirinale a Roma, 13 gennaio 2015. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Diffondere e promuovere la cultura della legalità.  E’ questo l’obiettivo di un ciclo di incontri che, periodicamente, la Polizia di Stato Irpina programma con gli studenti di ogni ordine e grado, allo scopo di promuovere  i concetti fondamentali della legalità ed affrontare delicate tematiche quali quelli della sicurezza stradale, del bullismo e soprattutto dei pericoli derivanti dall’auso di sostanze stupefacenti e sui social network.  Questi fondamentali concetti trovano ulteriore, positiva  conferma ed approvazione proprio nel mondo scolastico, testimoniato dal fatto che sempre più, numerose istituzioni scolastiche della Provincia Avellinese, particolarmente sensibili a tali problematiche, richiedono, autonomamente, l’intervento della Polizia di Stato proprio allo scopo di sensibilizzare il senso civico dei giovani, attraverso l’acquisizione di concetti fondamentali di legalità, rispetto de prossimo e fiducia nelle Istituzioni.  Di tutto ciò se ne è proprio discusso nella giornata di ieri presso il liceo “Rinaldo D’Aquino” di Montella dove il Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di S. Angelo dei Lombardi – dr. Rocco Rafaniello,  ha incontrato numerosissimi studenti del liceo i quali, attraverso materiale illustrativo, fotografico e video, hanno potuto affrontare la trattazione delle tematiche sopra citate. Gli studenti, tangibilmente interessati a questa giornata hanno poi potuto dissipare ogni sorta di dubbio  attraverso le molteplici domande formulate al Funzionario  di Polizia.