Teatro Carlo Gesualdo, il concerto di Luca Carboni “Sputnik Tour”

0
499

Caccia aperta agli ultimi biglietti dello “Sputnik Tour”, pronto ad approdare al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino. Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso, oggi martedì 26 marzo, alle ore 21.00, ci sarà il concerto di Luca Carboni. Il cantautore bolognese, infatti, sbarca in città con una esibizione che si annuncia storica e che ha già fatto registrare il sold out quasi ovunque nelle sue tante tappe precedenti, in giro per club e numerosi palcoscenici d’Italia. Il cantautore bolognese, reduce dal successo dello scorso mese di ottobre a Napoli, torna così ad esibirsi in Campania. E per il pubblico del Massimo del capoluogo irpino ecco un live eccezionale con la riproposizione, impreziosita da nuovi arrangiamenti, del meglio del suo pop d’autore.

 

Un concerto ma anche uno spettacolo colorato, dove luci e laser emergono da un maxischermo digitale. Per i suoni, l’artista ha voluto una situazione molto elettronica figlia dell’ultimo album, accompagnata da momenti più acustici o più elettrici. Le immagini raccontano e amplificano il lavoro musicale, mentre le fotografie della propria carriera si uniscono a quelle che hanno segnato la storia da sessanta anni fa ad oggi. Sul palco Carboni è con la sua band: Antonello Giorgi alla batteria, Ignazio Orlando al basso, Mauro Patelli e Vincenzo Pastano alle chitarre e Fulvio Ferrari Biguzzi alle tastiere.

 

Tantissime le canzoni in scaletta per una performance che si preannuncia indimenticabile. Tra le sue numerose hit, non mancheranno Una grande festa, Io non voglio, Amore digitale, Due, come pure Luca lo stesso e Bologna è una regola, e alcuni dei vecchi successi come Mare Mare, Farfallina, Inno Nazionale e Silvia lo sai.

 

Il prossimo concerto in programma al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino è “Fino a qui live tour 2019” de I Tiromancino con la ensemble symphony orchestra. L’appuntamento è fissato per mercoledì 3 aprile. Ma, nel frattempo, per giovedì 28 marzo, alle ore 21.00, in scena arriva “Ferdinando”, la rappresentazione teatrale, di Annibale Ruccello e per la regia di Nadia Baldi, che chiuderà il cartellone del “Teatro civile” allestito dal Teatro Pubblico Campano. Sul palco di Piazza Castello Gea Martire, Chiara Baffi e Fulvio Cauteruccio. L’opera ha vinto due premi IDI: uno nel 1985 come testo teatrale, il secondo nel 1986 come miglior messinscena.