Europee, crollo dei socialisti e dei popolari. I sondaggi fanno sorridere Salvini e Le Pen

0
747

Secondo i diversi sondaggi italiani ed esteri, dopo le prossime elezioni europee il Parlamento di Bruxelles non sarà più lo stesso. Innanzitutto, il Partito Popolare, ovvero il gruppo più antico capitanato dal Cdu-Csu di Angela Merkel e rappresentato in Italia da Forza Italia avrebbe all’incirca 45 deputati in meno.

Crollo anche della famiglia dei Socialisti, in Italia rappresentati dal PD, che dai 191 seggi attuali passerebbero a 143. Di controtendenza, soltanto l’aumento dei voti dalla Spagna con Sanchez. Di conseguenza, sarà la fine dell’attuale maggioranza parlamentare.

Sorpresa dei liberali dell’Alde, che vedranno confluire tra le loro fila gli Eurodeputati di En Marche di Macron, che potrebbero raggiungere dai 30 ai 40 parlamentari in più rispetto alla tornata precedente. In forse, l’ingresso del gruppo italiano di +Europa con Emma Bonino che secondo i sondaggi oscillerebbe dai 3 al 4%.

I Verdi e la Sinistra radicale, che probabilmente non avranno rappresentati italiani, fatta eccezione per Luciana Castellina che potrebbe essere eletta in Grecia con Syriza, più o meno stabili. I Verdi potrebbero essere il terzo partito in Germania, mentre la Sinistra avrà la fortuna di fare affidamento sulle forze di Tsipras e di Podemos.

La vera esplosione però, sarà quella dei sovranisti e dell’estrema destra, capitanata dalla Lega di Salvini e dai gruppi di Marine Le Pen e Viktor Orban. Ancora un’incognita il Movimento Cinque Stelle per i sondaggi incerti e per quello che poi sarà il gruppo parlamentare di riferimento.