Sardine irpine: “Il 25 aprile ogni giorno”

0
824

Il 25 aprile deve restare una pietra miliare, un appuntamento con la memoria. In questo momento difficile per la nostra nazione dovremmo essere capaci di superare le difficoltà con lo stesso desiderio di riscatto che fummo in grado di mettere in campo 75 anni fa.

Purtroppo anche quest’anno si sono alimentate le divisioni su questa importante festa nazionale a causa di un revisionismo che strumentalizza la lotta partigiana che ha permesso all’Italia di uscire da un periodo fatto di guerra, deportazioni, leggi razziali, e persecuzioni ai danni degli antifascisti. Il ventennio fascista e l’occupazione nazista sono il periodo più buio della nostra storia e va onorato il sacrificio di chi ha combattuto per la nostra libertà.

Per non rivivere le pagine scure della dittatura abbiamo il dovere di ricordare il 25 aprile ogni giorno. L’antifascismo è un valore nazionale, il revisionismo e la vandalizzazione di questa giornata dimostrano come sia necessario tenere vivo il ricordo del valore delle donne e degli uomini della resistenza.

6000 sardine d’Irpinia