0
394

LIONI – Saranno ultimate questa settimana le operazioni di trasferimento presso la stazione ferroviaria di Lioni di tre carri serie Gs, ceduti a Fondazione FS Italiane da Ferrovie del Sud Est. I rotabili storici, provenienti dall’impianto FSE di Zollino in provincia di Lecce, saranno esposti nel piazzale della stazione lionese, lungo la ferrovia turistica Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, grazie a un accordo tra il Comune di Lioni e Fondazione Fs.

“L’idea di far sostare questi tre carri lungo i binari nasce dalla volontà di conferire nuova centralità alla stazione di Lioni, unica della linea a essere situata nel centro del paese e per decenni opportunità di sviluppo economico-sociale e di creazione di relazioni tra comunità – dichiara l’assessora al Turismo del Comune di Lioni, Maria Antonietta Ruggiero -. L’originalità dell’iniziativa sta nel voler trasformare questi mezzi di trasporto in spazi culturali e artistici, all’interno dei quali allestire mostre e momenti di socialità, creando una connessione tra passato, presente e futuro. I tre carri, dopo l’intervento di restauro, diventeranno dei centri di diffusione culturale sui binari dell’Avellino-Rocchetta”.