A Buccino il Patto per l’ambiente con Giacomo Rosa

0
222

Ambiente da salvare, curare, rispettare. Ambiente per il quale battersi, nel caso venga minacciato. Ha stretto un patto con gli abitanti di Buccino: è stato un altro momento importante dell’intenso viaggio elettorale di Giacomo Rosa. Il candidato al Consiglio regionale della Campania con De Luca presidente ha lanciato, nella piazza di Buccino, una coraggiosa sfida, in nome della salvaguardia dell’ambiente e per tutelare l’area industriale dall’ingresso di attività, come quelle nel campo dei rifiuti, non compatibili in quel contesto e con le realtà industriali già operanti nel settore alimentare.

Ancora una volta, come fa in ogni piazza che attraversa, nel suo rapporto molto diretto con il territorio della provincia di Salerno e con la gente che lo abita, il candidato consigliere ha trasmesso alla platea la sua forte passione civile e politica, incitando alla partecipazione, e a farsi attori del proprio destino, senza cedere alla rassegnazione e alla sfiducia. Ecco cosa dice, nel suo “Patto di Buccino per l’ambiente” : «L’ipotesi di insediare nell’area industriale di Buccino attività operanti nel settore dei rifiuti sta sollevando legittime preoccupazioni. Ad essere preoccupati sono gli imprenditori che hanno investito in quell’area, e che operano da tempo nel settore dell’alimentare: nel manifestarmi i loro timori, non escludono l’eventualità di volersi trasferire altrove, nel caso in cui il progetto dovesse realizzarsi.

Sono preoccupati e sfiduciati i cittadini, che sentono la politica lontana.

Chi vi scrive è molto preoccupato: sono un convinto sostenitore dello sviluppo sostenibile e partecipato, e l’ho dimostrato quando, in passato, ho fatto battaglie di civiltà assieme a forze politiche e sociali per scongiurare la sciagurata ipotesi di una discarica nell’oasi di Persano.

Da candidato al Consiglio regionale con De Luca presidente, mi impegnerò perché l’area di Buccino venga preservata nelle sue peculiarità produttive, nel rispetto dello sviluppo eco-sostenibile. La battaglia di civiltà per Buccino è la battaglia della valle del Sele e del Tanagro, e di tutto il territorio: una questione di cui ho già parlato con il presidente De Luca.

Lotterò insieme alle Associazioni ambientaliste, alle Istituzioni, ai Cittadini. Ho fatto una scelta di campo, ho scelto De Luca Presidente perché di lui mi fido. Sono sicuro e certo della sua sensibilità per l’ambiente e per il nostro territorio.

Ma dico pure che se dovesse persistere tale situazione, metterò in crisi il Consiglio Regionale. Coinvolgerò tutti i Consiglieri Regionali. Faremo tutto ciò che è possibile per evitare che sul nostro territorio a forte vocazione turistico-termale si insedino aziende che possano pregiudicare il lavoro di anni di lotte e di battaglie per la difesa dell’ambiente e per il futuro dei nostri giovani. Se ciò dovesse malauguratamente verificarsi mi dimetterò da Consigliere Regionale e scenderò al fianco dei comitati di lotta e di battaglia. La tutela ambientale non ha prezzo. Con queste parole intendo sottoscrivere con voi il IL PATTO DI BUCCINO PER l’AMBIENTE E LA SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO». La campagna elettorale di Giacomo Rosa continua: ieri sera tappa a Polla, avanti nelle prossime ore fino al comizio di chiusura, venerdì, nella sua Contursi Terme, laddove è partita ufficialmente la campagna elettorale.