A Nola volontariato in prima linea

0
919

Il volontariato non si ferma di fronte all’emergenza. Dal giorno 12 marzo sul territorio nolano, è stato attivato il centro operativo comunale di Nola ovvero il COC. In prima linea il settore volontariato coordinato da Gennaro Isernia Gennaro. In maniera specifica per affrontare l’emergenza Covid si è resa necessaria l’attuazione di diverse squadre, attualmente in campo, con ben 22 volontari che hanno dato vita ad una grande ed instancabile catena di solidarietà umana. Ognuno di loro reca assistenza alle persone in quarantena portando viveri, farmaci ed a volte, soprattutto per le persone anziane, anche un sollievo di conforto affinché non si sentano isolate dal mondo. A gestire i volontari durante questa emergenza sono: Maria Lina La Marca, presidente della protezione civile il ‘Giaguaro’ e Salvatore Esposito, presidente dell’ ANVVFC di NOLA2. Due enti che sono attivi sul territorio da diverso tempo, gestendo anche in passato, azioni di Responsabili del settore volontariato, per altre attività del Comune di Nola. La Segreteria è affidata alla cura e all’attenzione di Maria Rosaria Bellavia che, con diligenza e soprattutto una grande carica di umanità, puntualmente riferisce tutte le informazioni che le arrivano ad i vari enti ed in più gestisce anche l’amministrazione del Centro Operativo Comunale di Nola. Ad aiutare tutto il territorio in tema di emergenza oggi, quindi a parte la Protezione Civile il Giaguaro, e l’ANVVFC NOLA2, anche l’associazione N.S.I. di Polvica con a capo il presidente Vincenzo Marotta.