Ad Andretta il premio letterario L’Inedito, sulle tracce del De Sanctis

0
639

Taglia il nastro della XVI edizione il Premio Letterario Nazionale “L’Inedito – sulle tracce del De Sanctis”, in programma il 9 dicembre, alle ore 16.30, presso l’Auditorium Comunale di Andretta, in largo Incoronatella. Dopo un lavoro organizzativo molto intenso, che ha visto le giurie impegnate per diverse settimane, la serata del Gran Galà vedrà la partecipazione, oltre dei vincitori delle diverse sezioni, anche di personalità istituzionali, militari, civili e religiose. Il prestigioso appuntamento culturale, voluto e organizzato dalla casa editrice Delta 3 di Grottaminarda, ha registrato il supporto come partner di una nutrita aggregazione di Comuni, tra i quali Andretta (capofila), Bisaccia, Lacedonia, Lioni, Monteverde, Zungoli. Fra i patrocini morali figurano anche quelli della Giunta della Regione Campania e della Provincia di Avellino. A sostenere la XVI edizione del premio anche Classici Contro, Humanitas Nova, Panathlon Club Ariano Irpino, Associazione Pro Loco Andretta, Rotary Avellino Est Distretto 2101, Rotary Community Corps Avellino Est e Rotary Goleto, Istituto di Istruzione Superiore “Giuseppe De Gruttola” di Ariano Irpino, Pro Loco Morra De Sanctis e Cristian Guarino Atelier.

A condurre la serata, per il secondo anno consecutivo, saranno Paola Pepino, poetessa e scrittrice, ed Enzo Costanza, autore di programmi televisivi e giornalista. Nutrito l’elenco dei premi che saranno conferiti. Oltre alle sezioni in gara (poesia, romanzo, racconto, teatro), saranno consegnati dai rappresentanti delle amministrazioni comunali i premi “Paesi in Lettere” a cui seguiranno quelli delle Associazioni. Ben cinque i riconoscimenti speciali: “Comune di Andretta, “Premio alla memoria Giandonato Giordano”, “Rivista Storica del Territorio”, “Francesco De Sanctis” e “Cultura”. Sono previsti nel corso della manifestazione momenti di spettacolo curati da associazioni locali: la Banda Città di Andretta con la partecipazione di Mara Casciano, Davide Di Pietro che interpreta “Francesco De Sanctis”, i Menestrelli del Festival delle Serenate di Teora, il duo Antonella La Frazia e Ciro Maria Schettino. Al termine della cerimonia di premiazione si terrà una degustazione dei vini della Cantina Miér di Taurasi e di prodotti d’eccellenza enogastronomica di Andretta.

E’ Silvio Sallicandro, patron della manifestazione, a sottolineare come: «Il 9 dicembre 2023 ad Andretta si celebrerà la XVI edizione di un Premio dedicato all’illustre conterraneo Francesco De Sanctis. Un’edizione che ha visto la partecipazione di numerosi inediti nelle varie sezioni, giunti da ogni parte d’Italia. Durante il Gran Galà verranno assegnati circa 40 premi nelle varie categorie: sezione, speciali e in Lettere, nel segno della promozione culturale ed editoriale».

Michele Miele, sindaco di Andretta, ribadisce l’orgoglio di: «ospitare e sostenere per il secondo anno consecutivo il premio letterario. È la conferma di un impegno a favore del territorio sul versante culturale, che rappresenta uno dei potenziali volani di sviluppo della nostra Irpinia. L’amministrazione comunale di Andretta è fortemente impegnata in un rilancio serio del territorio dell’Alta Irpinia: un lavoro istituzionale, questo, come del resto avviene per il premio L’Inedito, condotto in sinergia con diversi paesi».

Domenico Cipriano, direttore artistico, chiarisce come «I giurati per diverse settimane sono stati impegnati nella lettura delle opere, giunte anche per questa XVI edizione in numero considerevole. Il premio L’Inedito sulle Tracce del De Sanctis ha il pregio di coinvolgere nella sua complessa organizzazione molte delle energie positive in campo letterario e associativo dell’Alta Irpinia. Come del resto è accaduto l’anno scorso non sono mancati i lavori letterari provenienti da diverse regioni italiane. Una soddisfazione che ci incoraggia ad andare avanti per una manifestazione che da tempo ha varcato i confini della provincia di Avellino».