Ad Atripalda il gazebo contro il femminicidio

0
406

 

Prosegue la campagna di sensibilizzazione “#maipiu’sola” posta in essere dall’Ugl e dal patronato Enas contro il femminicidio. Dopo la tappa di sabato scorso ad Avellino, domani 6 agosto tra le 100 piazze il comune di Atripalda dove gli operatori del patronato Enas dell’Ugl di Avellino, il segretario dell’Utl-Ugl Costantino Vassiliadis, il segretario Ugl Campania Vincenzo Femiano, il segretario Confederale Mario Carnevale insieme ai segretari e agli iscritti del sindacato, allestiranno un gazebo per dare un sostegno alla lotta contro il femminicidio.

L’appuntamento è in Piazza Umberto I dalle ore 9 alle ore 13.

Una mobilitazione, accompagnata anche da una campagna sui social con l’hashtag #maipiu’sola, pensata proprio per l’estate perche’ – come sottolinea il Presidente dell’Enas Ugl Stefano Cetica: “I diritti non vanno in vacanza. Il contatto diretto con la gente è doveroso ed oggi più che mai indispensabile. Siamo convinti che non si possa relegare a mero fatto di cronaca nera il femminicidio né si puo’ delegare solo alle Istituzioni e alle forze dell’ordine un dramma”.

L’obiettivo della campagna di sensibilizzazione promossa in sinergia con il patronato Enas e l’Ugl  – come spiega il segretario generale dell’Ugl Francesco Paolo Capone – è quello di fare un “check up” dei diritti delle donne. “Crediamo che una grande organizzazione sindacale debba fare anche questo. Ecco perché siamo impegnati in prima linea a non lasciare più sole le donne”.

Perché la mission è non ‘Lasciare sola nessuna donna’.