All’Aurigemma di Monteforte si parte nel segno di musica e innovazione. Il rapper Tsunami ospite della cerimonia di accoglienza

0
369

E’ stata una vera festa nel segno della musica a caratterizzare la cerimonia di accoglienza delle classi prime presso l’istituto Aurigemma di Monteforte, guidato dalla nuova dirigente Filomena Colella. Ad accogliere l’invito della preside il sindaco Costantino Giordano, il comandante della polizia municipale Lucilla Landolfi, il vicecomandante dei carabinieri di Monteforte Stefano Sofia, il parroco don Antonio Testa, gli assessori Lia Vitale e Martino Della Bella. La dirigente ha sottolineato la volontà di dare una nuova identità all’istituto “per navigare insieme verso l’innovazione, costruendo un ambiente contraddistinto da cultura e legalità. Riteniamo sia fondamentale andare incontro ai ragazzi, entrare nel loro mondo per motivarli allo studio. Ecco perchè abbiamo voluto regalare loro un momento di gioia perchè il passaggio alle medie non apparisse loro traumatico”. Il sindaco Giordano ha ribadito “l’importanza di vivere appieno quest’esperienza e di imparare a rispettarvi l’un l’altro. Noi saremo sempre vicini alle esigenze della comunità scolastica”. Quindi la promessa di far rinascere la palestra dell’istituto con dei fondi già stanziati. Sofia e Landolfi ricordano come la sfida sia quella di collaborare con l’istituzione scolastica, educando le nuove generazioni al rispetto delle regole “Di qui l’idea di organizzare una settimana dedicata alla legalità, a partire dalla conoscenza del codice della strada”. Lia Vitale pone l’accento sul ruolo della scuola “di spazio dove imparare ad essere liberi e acquisire gli strumenti per trovare il proprio posto nel mondo. L’istruzione è un elemento fondamentale del percorso di crescita ma è altrettanto importante imparare e rispettare le regole del vivere comune”. Il parroco don Antonio chiede agli studenti di “Vivere con gioia la scuola, divertirsi, senza rinunciare alla prudenza nel tempo postCovid”. E’ quindi il presentatore, il professore di musica Maurizio Severino a coinvolgere gli studenti chiamandoli sul palco a cantare e ballare. Quindi è la volta di un vero rapper, Tsunami, irpino doc, che si racconta in musica, entusiasmando gli alunni che cantano insieme a lui.