Alluvione in Kenya, la clinica di Totalife in prima linea

0
232

Grazie al tempestivo aiuto della clinica mobile di Totalife, da poco ristrutturata, è stato possibile soccorrere le popolazioni costiere colpite dall’alluvione. Da un paio di settimane la mobile clinic è stata posizionata nell’area delle contee di Tana River e Lamu, dove ha consegnato beni di prima necessità e assistenza medica.

E’ di poche settimane fa il fenomeno alluvionale che ha colpito  il Kenya, migliaia le famiglie che hanno perso le loro abitazioni, trascinate dalla furia delle acque e dal fango. Le agenzie umanitarie hanno affermato che la situazione sta peggiorando man mano che le piogge continuano e il Dipartimento meteorologico del Kenya prevede forti piogge fino a gennaio 2024. Nel tratto di strada tra Ukunda e Diani, all’altezza di Ramisi, l’acqua ha invaso le corsie rendendo chilometri di strada impraticabili e 3 persone sono state spazzate via dai flutti.  Stessa sorte nella contea di Kilifi, dove sono stati segnalati altri disastri.

Le  inondazioni hanno devastato la regione costiera del Kenya, lasciando dietro di loro una scia di morti, distruzione e sfollamento di migliaia di famiglie, in particolare nel nord est del Paese. Decine di dispersi e più di 100mila famiglie sfollate,  case sommerse, numerosi capi di bestiame annegati e alberi sradicati.

 

Sembra che l’acqua abbia voluto ripagare tutto in un colpo i cinque anni di siccità con piogge ben sotto le medie stagionali.

 

“Il progetto della Clinica Mobile, che Totalife mise in cantiere nell’anno 2018, continua a confermare la sua straordinaria validità- dichiara Roberto Godas-. Alla fine del mese di agosto abbiamo completato la seconda ristrutturazione della clinica mobile, resasi necessaria per  l’utilizzo quotidiano, che ha richiesto la completa sostituzione di tutte le parti interne, esterne e della relativa strumentazione. Nella terza settima di novembre, la nostra Clinica Mobile è intervenuta nelle aree costiere delle contee di Tana River e Lamu, in Kenya, colpite dalla drammatica alluvione.

La Clinica Mobile Totalife, affidata alla locale Croce Rossa del Kenya, è stata immediatamente utilizzata per portare i primi aiuti alle popolazioni colpite e per restare sul territorio a prestare ogni possibile soccorso medico. Ci piace ricordare che la “Mobile Clinic”, nell’anno 2018, due mesi dopo l’affidamento alla Croce Rossa del Kenya, fu impiegata a soccorrere le popolazioni vittime di una ben più grave alluvione, proprio nella stessa area, che provocò circa 500.000 senza tetto, prestando la sua opera per circa 3 mesi, unico presidio medico presente nella vasta area alluvionata”