Alta capacità, arrivano le talpe

0
299

Un momento importante, per la realizzazione dell’Alta Capacità,  è rappresentato dalle previste gallerie di Apice. Che segneranno il punto di incontro della Napoli-Bari.
Un’opera, questa, che rispetto ad altre infrastrutture previste sul territorio sembra viaggiare secondo le previsioni. E le gigantesche talpe, che serviranno a perforare la montagna, sono pronte all’uso. Ferme da un anno al porto di Barletta, provenienti dalla Cina, arrivate da Candela, infine, al casello di Grottaminarda le due teste, così si chiamano in termine tecnico, che serviranno a completare questo gigante. Quattro pezzi, complessivamente, che dovranno mettersi in azione quando tutto sarà pronto. Sono partite dalla Cina, ed in nottata scortate dalla sezione della Polstrada del comandante Armando Mirra. Ovviamente, per alcune ore, il traffico autostradale ha subito delle variazioni: è stato dirottato sulla statale 90 delle Puglie. Le gallerie previste sono, in tutto, nove che copriranno 63 chilometri in totale. 25 i viadotti lungo la Napoli-Bari. Intanto dei nove lotti che serviranno per completarla tre sono in funzione.