Aree interne, il confronto riparte sabato da Avellino

0
438

«Avellino città aperta, servizi e mobilità”: torna il confronto pubblico sulle aree interne, a partire dalla città capoluogo, dove confluiranno le idee e i propositi dei diversi attori chiamati a dare il loro contributo, a partire dai ritardi e per nuove prospettive di sviluppo del territorio. L’appuntamento è per sabato alle 17 nella sala blu dell’ex carcere borbonico. L’iniziativa è organizzata dalle associazioni “Insieme per Avellino e l’Irpinia” e la “Svimar”, che lavora proprio allo sviluppo delle aree interne. Sarà l’occasione per riprendere il filo del discorso intavolato nell’ultimo convegno tenuto a Rapone, in provincia di Potenza (nella foto), dove i temi come la viabilità, dall’Ofantina alla rete su ferro, sono stati ampiamente affrontati.
Al convegno, coordinato dal direttore del Quotidiano del Sud, Gianni Festa, dopo i saluti di Rizieri Buonopane, presidente della Provincia di Avellino, Gianluca Festa, sindaco di Avellino, Giacomo Rosa, presidente Svimar, Pasquale Luca Nacca, di Insieme per Avellino e l’Irpinia, Fabio Galetta, di Svimar Avellino, parteciperanno autorevoli esponenti di vari settori della vita sociale, politica, istituzionale, tra cui sindaci dei Comuni tra la Campania e la Basilicata, consiglieri provinciali e regionali, autorità ecclesiastiche. Tra gli altri, segnaliamo la presenza di Giuseppe Grezzi, vicesindaco di Valencia, e di Fulvio Bonavitacola, vicepresidente della Regione Campania. Sarà anche il momento di ricordare, alla presenza del fratello Rodolfo, ex sindaco di Lioni, la figura di Mario Salzarulo, scomparso prematuramente in un incidente stradale sull’Ofantina, impegnato da sempre per le aree interne. Sarà anche inaugurata la nuova sede Svimar di Avellino.