Ariano, documento di fine consiliatura: lo propone Franza ai gruppi alleati

0
283

Ariano –  Piano urbanistico comunale, riammagliamento urbano di Cardito, opere da perseguire e altre da completare, come le cinque piazze da rivitalizzare. Questo ed altro  ieri sera nel corso della riunione di maggioranza, di nuovo al completo con il gruppo socialista presente. In pratica il sindaco Enrico Franza ha proposto un documento concreto e ben definito da condividere tra tutti i gruppi.

Si tratta di un programma a medio termine e quindi una sorta di patto di fine consiliatura. Un documento programmatico che dovrebbe servire al rilancio dell’amministrazione attraverso la realizzazione dei progetti in corso ed altri da rilanciare. In pratica si riparte dal concetto espresso spesso, in queste ultime settimane dai socialisti arianesi e quindi si ricomincia a vedere una luce dal tunnel in cui era finita la maggioranza.

Sono una serie di progetti già inseriti nel documento iniziale di programmazione dell’alleanza che regge il sindaco Franza. Si cominciano a diradare le nubi che hanno portato alla crisi, anche se il sole ancora non è ben visibile. Crisi superata al momento perché è stata trovato una intesa con la compagine consiliare socialista. Non si è parlato di composizione della Giunta, ma possiamo dire che era presente l’assessora dimissionaria, Maria Elema De Gruttola, e anche questo potrebbe essere un segnale. Non si è parlato di cariche perché si pensa di avere prima un documento condiviso. E questo è stato anche sezionato per competenze. Tutti hanno convenuto sulla importanza di avere riunioni interpartitiche per dare maggiore peso ai gruppi e alle varie sensibilità all’interno dell’alleanza. Il sindaco Franza immagina un binario in cui ci siano collaborazione  e condivisione. Franza ha detto pure che il Puc è ormai in dirittura d’arrivo, così come si avvicina il  riammagliamento urbano di Cardito.  E’ stato ricordato che sono stati chiusi dei buchialcuni capitoli: l’intesa su Amu e l’accelerata sui lavori per le cinque piazze e anche il completamento dei lavori per i sessanta alloggi di edilizia residenziale, tutto procede secondo i programmi e quindi si è nei tempi previsti. La priorità  a questo punto viene assegnata alle questioni quotidiane, considerando che i grandi progetti  sono stati avviati. Franza chiede che ognuno faccia il proprio lavoro, la propria parte ed ora c’è qualche nuvola in meno.