Ariano, rissa in carcere durante la messa per l’agente morto: ferito poliziotto

0
382

Ancora tensioni nelle case circondariali di Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi. I nuovi episodi engono denunciati dalla segretaria regionale del Sappe, Tiziana Guacci. . Ad Ariano Irpino, mentre era in corso la celebrazione in suffragio dell’agente penitenziario che alcuni giorni fa si era tolto la vita all’interno della sua abitazione di Serino, in provincia di Avellino, due detenuti stranieri hanno scatenato una rissa nella quale è rimasto ferito un poliziotto intervenuto nel tentativo di separare i contendenti. “Nella giornata di ieri, proprio mentre si stava celebrando il rito funebre di un Assistente Capo Coordinatore in servizio presso il carcere di Ariano Irpino, si è verificato l’ennesimo evento critico. Due detenuti stranieri hanno litigato tra di loro e ad avere la peggio, ancora una volta, è stato il personale di Polizia Penitenziaria che nel tentativo di sedare la lite è rimasto ferito ed è dovuto ricorrere alle cure del vicino ospedale. Solo grazie al professionale intervento del personale di Polizia Penitenziaria si è dunque evitato il peggio. La situazione è insostenibile: al collega contuso va la mia solidarietà e l’augurio di una pronta guarigione”.

ella casa circondariale di Sant’Angelo dei Lombardi nel corso di una perquisizione nella cella dove è recluso un detenuto già protagonista di frequenti aggressioni al personale della Polizia penitenziaria, sono stati rinvenuti e sequestrati due smartphone, un caricabatterie, un coltello rudimentale e una mazza di ferro occultati sotto il pavimento. Allo stesso detenuto giorni fa erano stati sequestrati altri dispositivi elettronici e telefonici. Il sindacato aveva chiesto il trasferimento in altro istituto del detenuto violento, richiesta che alla luce del nuovo episodio ha rinnovato al soprintendete regionale del Dap insieme alla modifica delle modalità con cui viene attuata la cosiddetta “vigilanza dinamica” in regime penitenziario aperto.