Armonia e Passione, un tributo emozionale alle donne con Puccini a Manocalzati

0
1509

La Rassegna Musicale “Innamorati della Musica 2024” organizzata dall’Associazione musicale Igor Stravinsky, sotto la sapiente direzione artistica del Maestro Nadia Testa, ha regalato un’esperienza straordinaria alla Sala delle Arti di Manocalzati. Ieri pomeriggio, alle 18.00, l’AperiConcert “Les cordes soufflantes”, dedicato alla Celebrazione della Festa della Donna, ha affascinato il pubblico con un omaggio emozionante a Puccini.

Il Trio Rospigliosi, composto da Rieko Okuma al flauto, Lapo Vannucci alla chitarra e Luca Torrigiani al pianoforte, ha interpretato con maestria un programma eclettico. L’ouverture dall’opera “L’italiana in Algeri” di Rossini ha inaugurato la serata con un andante e un allegro che hanno catturato l’attenzione dell’uditorio.

La Fantasia su “La Traviata” di Verdi, magistralmente eseguita da Paul A. Genin al flauto e accompagnata al pianoforte, ha trasportato gli spettatori nel mondo emotivo della celebre opera verdiana. Il Fly Trio da “Madame Butterfly” di Puccini, interpretato da Francesco De Santis, ha suscitato emozioni intense e coinvolgenti.

Il momento di contemplazione è giunto con “Oremus in Assisi” di Vito Nicola Paradiso, un brano che ha permeato la sala di un’atmosfera spirituale e riflessiva. La successiva esecuzione di “Dance Macabre” di Camille Saint-Saens ha aggiunto un tocco di drammaticità al concerto, trasportando il pubblico in un viaggio emotivo straordinario.

Il culmine dell’esibizione è stato raggiunto con “Histoire du Tango” di Astor Piazzolla, dove il flauto e la chitarra hanno intrecciato melodie avvolgenti, trasportando gli ascoltatori nell’entusiasmante mondo del tango argentino. Le “Danze Rumene” di Bela Bartok hanno chiuso la serata con energia e vitalità, dimostrando la versatilità e la maestria dei musicisti.

L’evento si è distinto non solo per la straordinaria esibizione, ma anche per l’open concert A.A.A. curato da Pantaleone Dentice, Rosa Bianco e Stefania Marotti, rendendo la giornata dell’8 marzo un’occasione di celebrazione attraverso la musica e l’incontro con gli artisti.

L’Apericoncert ‘Les cordes soufflantes’…Puccini100 si è rivelato un connubio sublime di talento, passione e virtuosismo, unendo il passato prossimo di Puccini al presente vibrante dei musicisti, celebrando la musica come ponte senza tempo tra le generazioni. Un brindisi dedicato  a tutte le Donne ha chiuso l’evento, suggellando una splendida serata di armonia e di ispirazione.

 

Rosa Bianco