“Attaccare la stampa è attaccare la libertà”. La redazione ringrazia tutti per la vostra solidarietà

0
775
“Sono vicino al Direttore Gianni Festa, ai giornalisti e ai dipendenti de “Il Quotidiano”, che nella notte scorsa hanno subìto un attacco particolarmente ignobile, vile e odioso, proprio perché rivolto a chi opera nel campo dell’informazione. Sono certo che il Direttore Festa e i tutti i giornalisti de “Il Quotidiano” non si faranno intimorire e continueranno il proprio lavoro, assicurando, come fatto finora, un’informazione libera e puntuale. Esprimo, nel contempo, l’auspicio che le Forze dell’ordine assicurino alla giustizia chi ha la responsabilità di quanto accaduto e tutelino appieno chi opera nel campo dell’informazione.” Vincenzo Alaia
“Solidarietà, vicinanza nonché ferma condanna per l’ignobile ed inaccettabile raid subito, questa notte, dalla redazione di Avellino del Quotidiano Del Sud – Corriere dell’Irpinia. Un abbraccio sincero al direttore Gianni Festa e a tutti i giornalisti che andranno avanti nella loro preziosa attività di informazione libera ed indipendente”. Lo dichiara in una nota il sindaco di Montefredane, Ciro Aquino

Il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, a nome personale e dell’intero Consiglio Provinciale, esprime solidarietà e vicinanza al direttore Gianni Festa, ai giornalisti e a tutti i collaboratori de “Il Quotidiano del Sud”, a  seguito del raid da parte di ignoti all’interno della redazione. “Un attacco vile, su cui le forze dell’ordine sono certo faranno presto chiarezza. Di sicuro, un attacco che non fermerà l’attività libera e attenta della redazione de Il Quotidiano del Sud”, dichiara il presidente Biancardi.

 

Così in una nota l’on. Enzo Alaia, Consigliere regionale e Presidente della Commissione sanità della Campania. La federazione Irpina di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, esprime solidarietà alla redazione ed alla direzione del “Quotidiano del Sud – Corriere di Avellino” dopo il vile raid avvenuto presso la sede del giornale di Via Annarumma. Non conosciamo i motivi dell’atto, ma siamo certi che quando avvengono fatti del genere si pone sotto attacco la libertà di stampa e i principi democratici sanciti dalla costituzione.L’ inquietante episodio deve essere monito per le persone civili e libere , e’ dovere di tutte e tutti noi reagire con ferma determinazione. Come comunisti irpini sosterremo qualsiasi iniziativa che si vorrà organizzare. Tony Della Pia

L’associazione “Controvento” è vicina alla direzione e alla redazione del “Quotidiano del Sud- Corriere dell’Irpinia” ed esprime la più ferma condanna per il gravissimo attacco alla libera informazione che è stato portato con il raid nella sede del giornale in via Annarumma. Si è trattato di un episodio assolutamente inquietante, che nelle sue modalità di esecuzione presenta aspetti che purtroppo confermano un clima di intolleranza verso chi svolge il proprio lavoro giornalistico con passione e impegno. Né può essere disgiunto dagli altri avvenimenti che hanno caratterizzato la vita della comunità avellinese: “Controvento” richiama perciò e ancora una volta a una mobilitazione delle coscienze prima che sia troppo tardi.     La solidarietà al “Quotidiano del Sud-Corriere dell’Irpinia”, per non rimanere in un ambito formale, deve concretizzarsi in questo senso. Controvento

“Il raid vandalico perpetrato nei confronti del Quotidiano del Sud è un episodio molto grave e che va condannato senza se e senza ma”. Lo dichiara il consigliere regionale Maurizio Petracca. “Quando si prova ad attentare – continua Petracca – alla libertà di stampa e di espressione è doveroso alzare tutte quelle barriere necessarie a garantire piena agibilità democratica, soprattutto in un settore così delicato come quello dell’informazione e della comunicazione”. “Conoscendo la tempra del direttore Gianni Festa e l’integrità della sua redazione – così conclude Maurizio Petracca – sono certo che questo gesto, vile e bieco, non sortirà alcun effetto, se non quello di continuare nell’attività di informare in maniera libera, indipendente e senza alcun condizionamento. Alla magistratura il compito di fare luce su questo grave episodio e di individuare quanto prima i responsabili”.

La deputata del Movimento 5 Stelle Maria Pallini esprime solidarietà e vicinanza al direttore Gianni Festa e a tutta la redazione del Corriere dell’Irpinia – Il Quotidiano del Sud per il raid subito in nottata che va condannato fermamente. “Sono certa che i giornalisti, seri e rigorosi, continueranno a svolgere il delicato quanto importantissimo compito di informare i cittadini irpini in maniera libera ed equilibrata”, dichiara Pallini.

Il violento assalto alla redazione del Quotidiano del Sud rappresenta un fatto grave e preoccupante. Quando ad essere colpita è una testata giornalistica da sempre spazio di democrazia, di confronto plurale, da sempre sguardo attento e critico sulle vicende della nostra provincia, occorre elevare al massimo la reazione da parte del tessuto sano della nostra comunità. Occorre fare chiarezza immediatamente sulle responsabilità di un atto così inquietante, e occorre offrire la più convinta  solidarietà alla redazione del Quotidiano del Sud, a tutti i giornalisti, al Direttore Gianni Festa, affinchè avvertano il sostegno attivo da parte dei cittadini, dei soggetti politici e associativi, di tutti coloro che abbiano a cuore la qualità della democrazia nella nostra terra. Federazione Irpina Sinistra Italiana