Autismo, Sibilia: “La ricorrenza mondiale sia da sprono per Regione e Asl: il Centro di Avellino deve erogare servizi al pari di Sant’Angelo”

0
408

“Nel giorno in cui il Mondo interno si unisce simbolicamente per diffondere un messaggio di consapevolezza sull’autismo, appare più che mai necessario che Regione Campania ed Asl Avellino esprimano parole di chiarezza rispetto alle strutture socio-sanitarie irpine che dovrebbero garantire cure dedicate  ai soggetti colpiti dal disturbo dello spettro autistico”.

Così il Sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia, in occasione del Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU.

“La ricorrenza richiama l’attenzione di tutti sui diritti delle persone che combattono questa particolare sindrome, ma anche delle loro famiglie – ricorda il membro di Governo-  Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico, in Italia 1 bambino su 77 (età 7-9 anni) presenta un disturbo dello spettro autistico con una prevalenza maggiore nei maschi, che sono colpiti 4,4 volte in più rispetto alle femmine.

Questi dati sottolineano la necessità di politiche sanitarie, educative e sociali atte a incrementare i servizi e migliorare l’organizzazione delle risorse a supporto delle famiglie.

In tal senso- ricorda Sibilia- il Governo ha messo a disposizione risorse per 1,1 miliardi destinati al rafforzamento del personale sanitario, con un ulteriore incremento di  fondi già stanziati nel Piano del Next Generation Eu”.

“In Irpinia e specificatamente nella città di Avellino- aggiunge l’esponente del M5S- da anni si attende l’apertura del Centro per l’autismo a Rione Valle, mentre l’Asl ha avviato alcuni servizi in una struttura analoga a Sant’Angelo dei Lombardi.

Già diverse settimane fa ho lanciato un appello a tutte le istituzioni locali affinché mettano in atto azioni tese a garantire l’erogazione dei servizi socio-sanitari in entrambe le strutture. Resta il massimo impegno da parte del Governo a supportare il percorso anche in termini di erogazione di risorse.

Intanto- conclude Sibilia- mi auguro che al più presto i centri di Avellino e dell’Alta Irpinia riescono a garantire servizi adeguati ed operare in maniera complementare, piuttosto che subalterna”.