Avellino, acquista fotocamera ma riceve patate

0
879

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno dato attuazione ad un ordine
di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva emesso dalla Procura della
Repubblica presso il Tribunale di Avellino nei confronti di una 32enne del
luogo.

I fatti risalgono a qualche anno fa: il giovane dopo aver pubblicato su un
noto sito internet l’annuncio per la vendita di una macchina fotografica
professionale, spedisce all’acquirente un pacco contenente delle patate.

L’acquirente, che era convinto di aver fatto l’affare, solo a questo punto
si rendeva conto del raggiro in cui era incappato e non esitava a sporgere
denuncia. Grazie agli elementi forniti dalla vittima, si riusciva ad
identificare il truffatore che veniva deferito alla competente Autorità
Giudiziaria.

Dopo le formalità di rito esperite in Caserma, il 32enne è stato quindi
tradotto presso la sua abitazione per l’espiazione della pena di mesi 6 di
detenzione domiciliare in quanto riconosciuto colpevole del reato di truffa.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività tesa
a garantire sicurezza e rispetto della legalità, svolta dai Carabinieri
Comando Provinciale che, ancora una volta, ricorda gli utili consigli
riportati con l’iniziativa “DIFENDITI DALLE TRUFFE”: diffidare sempre degli
acquisti oltremodo convenienti, trattandosi verosimilmente di truffa o di
prodotti rubati.