14.4 C
Avellino
domenica 3 marzo 24
Home Cronaca Avellino, aggressioni all’ospedale Moscati: il posto di polizia nel pronto soccorso

Avellino, aggressioni all’ospedale Moscati: il posto di polizia nel pronto soccorso

0
489

Il Prefetto di Avellino, Paola Spena, ha presieduto stamani una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, dedicato in particolare alla sicurezza dei presidi sanitari ed all’area dell’Autostazione di via Fariello.

Il prefetto: massima attenzione nei presidii sanitari sul territorio

In relazione al primo punto, nel corso dell’incontro, a cui ha partecipato il Direttore Generale dell’AORN Moscati ed il Responsabile del Cot 118, in rappresentanza dell’Asl, il Prefetto ha sottolineato il massimo livello di attenzione da parte delle Forze dell’Ordine, a garanzia della cornice di sicurezza dei presidi presenti sul territorio, con particolare riguardo all’Ospedale Moscati, ove è presente un presidio di Polizia, con tre unità, operativo fino all’orario serale, e che rientra, peraltro, tra gli obiettivi sensibili di questa provincia nell’ambito del Piano coordinato di controllo del territorio.
In proposito ha richiamato la normativa del 2020, nata proprio dal bisogno di fare fronte a manifestazioni di aggressività che derivano dal particolare rapporto tra i sanitari ed i malati o i loro familiari, i quali versano in condizioni di fragilità e di vulnerabilità.

Sebbene la ricognizione degli episodi di violenza e aggressione nei confronti di operatori sanitari restituisca, in questo territorio, dati non particolarmente allarmanti, il Prefetto ha evidenziato, nell’ambito di una complessiva strategia di azione, la necessità di prevedere misure organizzative finalizzate a ridurre le occasioni di contrasto con un’utenza già di per sé provata che, facilmente, potrebbe cedere ad una perdita di controllo. A tal fine sarà particolarmente utile dedicare specifici momenti volti ad accrescere la formazione degli operatori nella gestione dei rapporti con l’utenza. Inoltre, il Prefetto, ha sottolineato l’opportunità di rafforzare, al contempo, la comunicazione istituzionale e l’informazione sull’importanza del lavoro svolto all’interno delle strutture sanitarie.

L’annuncio di Pizzuti: posto di polizia nel pronto soccorso

Per quanto concerne l’Ospedale Moscati, il dott. Pizzuti, nel ringraziare per l’attenzione riservata alla problematica, ha precisato che il nosocomio è dotato di un servizio di vigilanza privata h24 e di un impianto di videosorveglianza. Nel rappresentare che il posto di Polizia presente sarà a breve trasferito all’interno del Pronto Soccorso,

Infine alla presenza dell’Amministratore Unico di AIR, nonché dell’Assessore alla sicurezza del Comune di Avellino, il Comitato ha, poi, esaminato la questione relativa all’area dell’Autostazione, anche a seguito della segnalazione pervenuta dal predetto amministratore circa alcuni episodi che si sono registrati e che attengono, essenzialmente, ad alterchi dovuti alla mancanza dei titoli di viaggio, ovvero ad atti di vandalismo. L’area sta diventando, infatti, un luogo di sempre maggiore aggregazione anche per la progressiva apertura di attività commerciali all’interno della galleria, ed è destinata ad ospitare prossimamente anche uffici di alcune amministrazioni. Al riguardo l’Amministratore ha rappresentato che è operativo un servizio di guardiania ed è in corso una implementazione dell’impianto di videosorveglianza, allo stato dotato di 70 telecamere. Alla luce di tali precisazioni, il Prefetto ha assicurato un rafforzamento dei servizi di vigilanza, sottolineando la necessità di un raccordo con le Forze dell’Ordine in modo da garantire il più stretto collegamento con le sale operative e, quindi, la possibilità di interventi sempre più immediati. Per quanto concerne il tema della viabilità nella zona, l’AIR ha annunciato che il parcheggio sotterraneo, già peraltro aperto al pubblico, sarà oggetto di un prossimo affidamento per la relativa gestione, inoltre AIR ha in corso accordi con il Comune per varare soluzioni tese a disciplinare in modo efficace la circolazione degli autobus in ingresso ed in uscita nelle strade limitrofe. Sul tema il Comune si è impegnato a garantire, altresì, una costante attività di controllo della Polizia locale, finalizzato a sanzionare e rimuovere le auto in divieto sosta Il Prefetto ha assicurato una intensificazione delle attività di vigilanza per rafforzare la cornice di sicurezza dell’area. In tal senso il Questore sta predisponendo, per i profili di competenza, apposita ordinanza per l’attuazione di servizi integrati, impegnando anche la Polizia Municipale.