Avellino, c’è la manovra agevolata dei giudizi tributari

Il Comune e la società di riscossione “Assoservizi” tendono la mano ai contribuenti che vogliono mettersi in regola. C'è tempo fino al 16 marzo

0
222

 Sono on line i modelli per la presentazione delle domande di definizione agevolata dei giudizi tributari pendenti con il Comune di Avellino, insieme a tutte le istruzioni sulle modalità di compilazione. I due allegati sono consultabili sull’Albo pretorio dell’ente, al link https://serviziweb.comune.avellino.it/…/unico/6500/3694872 e sul sito web della società di riscossione “Assoservizi”.

Il provvedimento, volto ad incentivare al pagamento i contribuenti morosi ed a migliorare ulteriormente il recupero delle imposte, si applica a tutti i tributi locali per i quali il Comune sia soggetto attivo: Ici, Imu, Tasi, Tarsu, Tares, Tari, Icp e Tosap. La definizione, così come deciso dal Consiglio comunale, sarà possibile per le controversie tributarie pendenti al primo gennaio 2023, presso tutte le giurisdizioni, compresa la Corte di Cassazione. L’istanza va presentata entro il 16 marzo prossimo.

Sul portale del Comune e sul sito della società “Assoservizi”, è presente lo specchietto con le percentuali di riduzione che sarà possibile ottenere, per come sono state stabilite dalla legge nazionale che disciplina il provvedimento adottato. Lo specchietto riassuntivo è disponibile consultando il link https://assoservizi.net/definizione-agevolata-delle-controversie-tributarie.