Avellino, evadono gli arresti domiciliari: scattano gli arresti

0
316

Gli agenti della squadra Mobile della Questura di Avellino, a seguito di quanto disposto dal magistrato di Sorveglianza presso il tribunale di Avellino, nel pomeriggio di ieri, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 35enne napoletano, residente in Avellino. Il provvedimento restrittivo è scaturito dalla violazione delle prescrizioni inerenti la misura cautelare in corso degli arresti domiciliari, in quanto il soggetto, in più circostanze, risulta essersi allontanato arbitrariamente dalla propria abitazione, in violazione della misura imposta a seguito di condanna definitiva per reati di: interessi personali in atti d’ufficio, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. Lo stesso, condotto in Questura, a conclusione degli accertamenti di rito è stato associato presso il complesso penitenziario Antimo Graziano di Avellino.

Inoltre personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Avellino ha proceduto all’espulsione dal territorio nazionale di: un cittadino di nazionalità nigeriana, di anni 32, irregolare sul territorio nazionale, scarcerato per fine pena dalla Casa Circondariale di Avellino, dopo aver scontato condanna per reati di ricettazione, evasione e detenzione di stupefacenti. Il predetto, al termine dell’iter burocratico, è stato associato presso il Centro di Permanenza per Rimpatri di Ponte Galeria (Roma) ove sarà sottoposto agli accertamenti da parte delle autorità consolari nigeriane per il successivo rimpatrio;

un cittadino 36enne di nazionalità marocchina, irregolare sul territorio nazionale, scarcerato per fine pena dalla Casa Circondariale di Avellino dopo aver scontato condanna definitiva per reati di rapina e lesioni personali commessi in altre province. Nei confronti di quest’ultimo, il Questore di Avellino ha emesso a suo carico l’ordine di allontanamento entro 7 giorni dal territorio nazionale.