Avellino, investito davanti alla Facoltà di enologia: il 33enne di Montefusco lascia la terapia intensiva

0
447

Montefusco tira un sospiro di sollievo: il 33 enne studente della facoltà di Enologia di Avellino investito lo scorso due febbraio davanti alla sede di Viale Italia ha lasciato la Terapia Intensiva del Moscati.

Armando Galdo fu investito,  mentre attraversava sulle strisce pedonali da un’auto, condotta da una donna residente a Mercogliano. La conducente, una donna di 45 anni alla guida di una Mercedes, si fermò subito per prestare soccorso.Gli operatori del 118  intervenuti, in modo tempestivo, trasportarono il 33enne in codice rosso all’ospedale Moscati, dove fu trasferito nel reparto di Rianimazione.

E proprio dal reparto di Terapia Intensiva, dove le sue condizioni erano apparse subito gravi,  arrivano i primi segnali di ripresa: il graduale risveglio del giovane tenuto in coma farmacologico e il suo successivo trasferimento in un altro reparto dell’ Azienda Ospedaliera Moscati. Ora la comunità di Montefusco che ha pregato tanto per lui, attende ora che possa tornare a casa dai suoi affetti più cari.