Avellino- Picerno, le pagelle. Lupi in versione “Sinner” nella ripresa

0
618

di Domenico Russo

Ghidotti 5,5: l’unico che non raggiunge la sufficienza, perchè sul gol del Picerno non è attento sulla punizione di Pitarresi

Cancellotti 6,5: ormai una solida realtà, sempre attento e diligente

Cionek 6,5: per la prima volta quest’anno gioca da centrale nei tre e chiude bene Murano

Frascatore 7: insieme a Rocca il migliore acquisto invernale dei lupi. Primo gol con la maglia biancoverde

Ricciardi 6,5: va a folate, ma quando lo fa crea scompiglio. Ottimo l’assist per Frascatore

De Cristofaro 6: il più attivo in un primo tempo soporifero dove rischia anche il secondo giallo. Ammonito, viene sostituito nella ripresa

Armellino 6: nel primo tempo potrebbe accompagnare di più la manovra, nella ripresa sale di tono come tutta la squadra colpendo anche un palo

D’Ausilio 6,5: finalmente da mezzala (il suo ruolo), entra nell’azione del secondo rigore e fa l’assist per il gol della tripletta personale di Patierno

Liotti 6: non nella sua miglior giornata, non fa però danni vistosi in fase difensiva

Gori 7: nel primo tempo entra poco in partita protestando troppo con l’arbitro. Però poi inventa il tacco per il primo rigore di Patierno, si guadagna il secondo penalty (generoso) e soprattutto firma un gran gol di sinistro. Proteste troppo vistose per il secondo rigore segnato da Patierno che voleva tirare lui

Patierno 8,5: è il match winner. Regista offensivo e finalizzatore di questo Avellino. Freddo sui due rigori. rapace nel terzo gol

Russo 6: entra bene, anche nell’azione del gol di Dall’Oglio

Palmiero 6: gestisce bene il traffico lì in mezzo in superiorità numerica

Dall’Oglio 6,5: entra a risultato acquisito, ma si toglie lo sfizio di siglare il sesto ed ultimo gol di giornata

Marconi e Tito sv

Pazienza