Avellino, sperona l’auto dei Carabinieri e scappa: fermato

0
744

Per sottrarsi al controllo sperona con la sua Fiat Punto l’auto dei
Carabinieri. Tutto però è stato inutile. Bloccato dopo un inseguimento il
ventenne dell’hinterland nolano è stato tratto in arresto, ritenuto
responsabile di resistenza aggravata, danneggiamento aggravato nonché reati
in materia di armi e stupefacenti.

È accaduto questa notte ad Avellino. La pattuglia del Nucleo Radiomobile del
Comando della Compagnia di Avellino, che da tempo ha intensificato i servizi
di prevenzione finalizzati al contrasto dei furti in abitazione e dei reati
in genere, nel corso di un servizio perlustrativo ha notato quell’utilitaria
bianca con a bordo solo il conducente che, con fare sospetto, si aggirava
nel centro abitato.

All’“Alt” intimato dai Carabinieri il giovane ha proseguito la marcia,
speronando la Gazzella e tentando la fuga ma è stato raggiunto e bloccato
dopo un inseguimento per le vie cittadine che si è concluso in Contrada
Sant’Eustacchio.

Identificato il malvivente, all’esito dell’immediata perquisizione è stato
trovato in possesso di vari arnesi atti allo scasso, di un coltellino, di un
proiettile di pistola nonché di 260 euro in contanti e di un borsellino
contenente residui di sostanza stupefacente di tipo cocaina.

Il tutto sottoposto a sequestro unitamente all’autovettura.

Condotto in Caserma, alla luce delle evidenze emerse il giovane è stato
tratto in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di
Avellino, trattenuto nelle camere di sicurezza.

Nella mattinata odierna la citata Autorità Giudiziaria ha convalidato
l’arresto applicando la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Successivamente, nell’erba a bordo strada, è stata rinvenuta e sottoposta a
sequestro una pistola, caricata con due proiettili dello stesso calibro di
quello rinvenuto sul sedile dell’autovettura.