Avellino- Turris, le pagelle

0
489

Ghidotti 6: bravo in una occasione di piede, poi normale amministrazione

Cionek 5: rientra dal 1′ dopo quasi due mesi: è ancora arrugginito e si vede subito

Rigione 5,5: soffre un pò la fisicità di De Felice nel primo tempo, poi sale di tono

Mulè 5,5: nel primo tempo, insieme a Ricciardi, soffre l’intraprendenza dei dirimpettai corallini

Cancellotti 5,5: si rivede come quinto a destra non trovando però mai lo spunto giusto

Armellino 5,5: nel primo tempo fatica non poco contro la baldanza della mediana ospite ma nella ripresa è lui ad essere il più attivo lì in mezzo

Palmiero 5: limitato molto da Caneo, non trova le verticalizzazioni giuste

Varela 5,5: il più intraprendente dei lupi lì in mezzo, anche se non si fa mai vedere per far male alla difesa avversaria

Ricciardi 5,5: bel cross per la testa di Patierno a metà primo tempo, ma è l’unico buono spunto di giornata

Marconi 4,5: fallisce un gol clamoroso di sinistro, spento

Patierno 5: si danna tantissimo, ma almeno due le reti fallite che pesano non poco

Maisto 5: non riesce a cambiare il volto del centrocampo irpino

Gori 5,5: si batte nel finale

Tito 6: si rivede dopo un lungo infortunio

Pezzella sv: pochi minuti per un giudizio

Pazienza 5: troppi gol falliti dagli avanti biancoverdi, ma la squadra sta avendo una brutta involuzione dal punto di vista di costruzione del gioco