Baiano, il Natale riappacifica tutti

0
875

BAİANO- Come ogni anno la Festa del Maio in onore di Santo Stefano è riuscita ad aggregare migliaia di persone non solo della cittadina ma di tutto il circondario. Maggioranza ed opposizione nel giorno della festa del Maio hanno messo da parte la polemica politica ed insieme hanno partecipato da semplici cittadini alla Festa del Maio. Emanuele Litto, capogruppo di minoranza come ogni anno si diletta nello sparo della carabina. Il Maio partito dal Bosco di Arciano dopo aver attraversato via Calabricita nei pressi del Casello autostradale ha popi raggiunto piazza Santo Stefano dove è stato accesso il falò e nella giornata di ieri sai è tenuta la tradizionale processione in onoere del santo patrono. Altro aspetto che rappresenta un’assoluta novità per querst’anno cioè che ad attendere l’arrivo del Maio oltre al sindaco di Baiano Enrico Montanaro anche il coillega di Sperone Marco Alaia che ha dichiarato:”Quando sarà inviata la documentazione alla regione per chiedere che sia indetto il referendum metterò per iscritto che ho partecipato alla festa del Maio di Santo Stefano nel segno dell’unità del territorio per dar vita al comune unico”. Anchge il Maio quindi diventa un’occasione per lanciare il territorio verso un’unica enttà municipale, scommessa per il prossimo anno.