Primarie in Irpinia, Schlein torna a sfondare a Monteforte, e non solo

0
368

Ci sono dei dati che fanno riflettere, aspettando il quadro generale, quando tutti i risultati delle primarie Pd di questa giornata saranno confluiti alla segreteria provinciale del partito. Ad urne chiuse, si può dire che l’affluenza è stata discreta, laddove sopra le righe, dove più sottotono, a seconda dei paesi di cui si sta parlando.  Un caso  torna a far riflettere, ed è quello di Monteforte Irpino. Qui, ancora una volta, si registra una percentuale altissima di voti per Elly Schlein: ne ha ricevuti 358, pari all’87,%, seguita dai 51 voti per Bonaccini (12,41%) e le due nulle. Dati che continuano a far riflettere, come è stato al primo turno, quando si sono avuti 85 voti per Schlein, 11 per Bonaccini,  a seguire 5 per De Micheli e 1 per Cuperlo. Una netta presa di posizione, evidentemente, del sindaco di Monteforte Irpino, Costantino Giordano, sulle prime molto vicino al consigliere provinciale Maurizio Petracca, quest’ultimo forte supporter di Bonaccini. Lo strappo ormai è evidente.

Dai dati che arrivano dalla città, al circolo della stampa, seggio con la maggiore affluenza del capoluogo, si afferma Schlein con 263 voti contro i 182 di Bonaccini. 445 i votanti. Presso la federazione provinciale del Pd, su 190 votanti 121 sono per Schlein, 69 per Bonaccini.

In città hanno votato in totale poco meno di 900 persone.  A San Tommaso vittoria invece per Bonaccini, con 129 voti contro 101, 232 i votanti.

Vittoria netta a Cervinara, dove Bonaccini stravince su Schlein 451 a 60, schede nulle 2, bianca 1. Questo il dato definitivo del seggio di Cervinara, su 514 votanti. Con grande soddisfazione della sindaca Caterina Lengua.

Aggiungiamo i 236 voti per Bonaccini a Montella, e qui Rizieri Buonopane ha stravinto, sui 28 di Schlein, e i 114 contro gli 81 ad Ariano. Attenzione a casi come Solofra, dove è Schlein avanti, 58 a 54, così a Calitri, 50 Schlein, 44 Bonaccini. Ad Andretta Bonaccini è arrivato a quota 43, Schlein 23.