Caserta, preso il contabile del clan dei Casalesi

0
835

La Squadra Mobile di Caserta ha arrestato il latitante del Clan dei Casalesi Armando Schiavone, di 44 anni, ricercato da novembre 2017 dopo essere stato colpito da una sentenza definitiva di condanna a quasi dieci anni (9 anni e tre mesi) di carcere per associazione per delinquere di stampo mafioso e altri gravi reati connessi alle scommesse clandestine e al riciclaggio. L’uomo risulta affiliato alla fazione “Schiavone” del clan dei Casalesi, facente capo a Nicola Schiavone, primogenito del capoclan Francesco “Sandokan” Schiavone. pur avendo lo stesso cognome, non è comunque imparentato con la nota famiglia camorristica di Casal di Principe, per cui ha lavorato soprattutto come contabile. Gli investigatori diretti da Filippo Portoghese, coordinati dalla Dda di Napoli, lo hanno rintracciato a Cercola, nell’hinterland napoletano, mentre circolava a bordo di un’autovettura insieme a due suoi fiancheggiatori di 35 e 39 anni, entrambi denunciati per favoreggiamento.