Caso Ultrabeat, arrivano le condanne

0
346

Il Collegio del Tribunale avellinese ha emesso la sentenza relativa al caso di tentata estorsione avvenuto presso l’Ultrabeat ad Avellino. Gli imputati Alessio Romagnuolo (25 anni) e Claudio Ferrante (22 anni) accusati di tentata estorsione e danneggiamento nei confronti del titolare del locale, Gianpio Genovese.

Romagnuolo e Ferrante sono stati condannati a un anno e tre mesi di reclusione per quanto riguarda la tentata estorsione. Ulteriori quattro mesi di reclusione per l’episodio del danneggiamento alla pasticceria Pacilio. Assolti, invece, dalle altre accuse di minaccia.