Cattura il cane del vicino che soffoca con un laccio: 75enne denunciato a Montemiletto

0
805

I Carabinieri della Stazione di Montemiletto hanno deferito in stato di
libertà all’Autorità Giudiziaria un 75enne poiché ritenuto responsabile del
reato di uccisione di animali.

L’attività d’indagine svolta dai militari dell’Arma ha permesso di
raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’anziano il
quale, supponendo che quel cane del vicino aggredisse le sue galline, nella
giornata di ieri lo trascinava con forza nella sua baracca. A tale scena ha
assistito, suo malgrado, la proprietaria del cane, richiamata dai forti
guaiti. Poi la ragazza vedeva l’anziano uscire dalla baracca con in mano un
sacco, contenente verosimilmente il corpo esanime della povera bestiola: e
dopo averlo riposto nel bagagliaio della sua auto, andava via, lasciando
soltanto la possibilità di effettuare un’accorata segnalazione ai
Carabinieri a cui affidare la richiesta di giustizia.

Sviluppando tutte le informazioni acquisite, grazie ad un’approfondita
conoscenza del territorio di competenza ed anche alla collaborazione
dell’anziano, i militari riuscivano poco dopo a recuperare la carcassa di
“Ciccio”, meticcio di media taglia di circa un anno, che veniva consegnata
al Servizio Veterinario dell’ASL di Avellino.

Il 75enne, che posto di fronte alle evidenze raccolte non aveva altra
soluzione che ammettere gli addebiti, veniva deferito in stato di libertà
alla Procura della Repubblica di Avellino diretta dal Procuratore Dr.
Rosario Cantelmo.