Cede una coltre di terreno, operaio muore soffocato

0
422

 

Tragedia a Rocca San Felice dove un operaio è rimasto sepolto sotto una coltre di terra ceduta da una parete.

L’uomo, Nicolantonio Di Leo, 46 anni, nato a Sant’Angelo dei Lombardi e residente a Rocca San Felice, stava scavando per realizzare una condotta d’irrigazione collegata ad un pozzo da alcune ore.

Sul posto anche il sindaco Rosanna Repole, che ha subito annullato la festa prevista in piazza De Sanctis.

I soccorritori, dopo ore di intervento, ad estrarre il corpo di Nicolantonio ma non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

L’uomo è deceduto per soffocamento.