Certificazioni di genere: occasione preziosa per le aziende e per le donne. Così si riduce il gap occupazionale tra uomini e donne

0
662

La certificazione della parità di genere come occasione per promuovere la presenza delle donne sul mercato del lavoro. Se ne è discusso questa mattina, a Palazzo Caracciolo, in un confronto tra istituzioni e parti sociali con l’obiettivo di informare sui vantaggi che la nuova misura del Governo offre al mondo delle imprese. E’ la consigliera regionale per le pari opportunità Domenica Lomazzo a sottolineare come “Portiamo avanti una campagna di sensibilizzazione rivolta alle aziende per convincerle a dotarsi di questi strumenti, poichè solo se entrano in possesso di questi strumenti possano partecipare alla gare per i fondi del Pnnr e avere premialità nella partecipazione alle gare pubbliche e godere delle agevolazioni contributive”.  Laura Cervinaro, consigliera delegata alle pari opportunità della Provincia di Avellino ricorda come “La certificazione di parità può essere un’occasione per trasformare il tessuto sociale. Dobbiamo fare i conti con una fetta di lavoro sommerso da fare emergere. Di qui la volontà di sostenere enti lcoali, donne e aziende attraverso una campagna di informazione. Il percorso per raggiungere pari oppportunità nel mondo del lavoro è ancora lunga”. Il presidente della Provincia Rino Buonopane  ricorda l’impegno della Provincia, come testimonia la scelta della Prefettura e del comune di Pago del Vallo di Lauro di sfruttare l’opportunità del PNRR “per acquisire un bene immobile sequestrato alla camorra e trasformarlo in un centro antiviolenza”. “La misura è in fase di sperimentazione – sottolinea Mario Cerbone, consigliere di parità della Provincia di Avellino – ma i primi risultati sono confortanti.  La certificazione diventa strumento prezioso per incentivare le aziende ad adottare politiche adeguate per colmare i gap di genere”