Cervinara: ustioni troppo gravi, muore al Cardarelli

0
389

E’ morto questa mattina presso il centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Giuseppe Tirone, 51 anni di Cervinara, non ce l’ha fatta, troppo gravi ustioni riportate, dopo  una lite con il suo vicino di casa, un 38enne del posto,  in via Curielli a Cervinara.

Come riportato dal giornale online Ilcaudino.it e secondo quanto ricostruito dagli agenti del locale commissariato di Polizia di Stato, il vicino avrebbe cosparso Giuseppe Tirone di liquido infiammabile, probabilmente benzina, e poi gli avrebbe dato fuoco.

La vittima era stato portato dai soccorritori del 118 prima all’ospedale San Pio di Benevento, poi disposto il trasferimento presso il centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Intanto, il 38enne era rintracciato dagli agenti del commissariato e tratto in arresto, associato presso il carcere di Bellizzi Irpino ad Avellino.

La vittima aveva riportato ustioni profonde al viso, al collo ed al torace. A complicare ancora di più la situazione il cattivo funzionamento dei polmoni.
Ora, prima di essere liberata la salma, la Procura della Repubblica dovrebbe disporre l’autopsia. Una procedura necessaria anche per il castello accusatorio di cui dovrà rispondere il 38enne.

La difesa, rappresentata dagli avvocati Vittorio Fucci e Domenico Cioffi, a sua volta dovrà nominare un proprio perito di parte in quanto si tratta di un’operazione irripetibile.