«Cimarosa», per i 50 anni Un felice ritorno. L’Orchestra Sinfonica del Conservatorio

0
343

Ancora un appuntamento per le celebrazioni del 50° anniversario del Conservatorio «Domenico Cimarosa» di Avellino.

Sabato 12 marzo, alle ore 19.00, nell’Auditorium «Vincenzo Vitale» di Piazza Castello il concerto dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio.
Annunciata poco dopo l’insediamento del Presidente Achille Mottola e della direttrice Maria Gabriella Della Sala, l’Orchestra si compone di 43 elementi tra attuali ed ex studenti selezionati con apposita audizione.

La prima uscita ufficiale della Sinfonica del Cimarosa lo scorso 31 ottobre in occasione del concerto inaugurale per ricordare mezzo secolo del Conservatorio irpino e con la direzione Maestro Carlo Goldstein, uno tra i giovani direttori d’orchestra emergenti.

Sabato a dirigerla, invece, sarà il M° Raffaele Napoli. Uno tra i più famosi direttori d’orchestra del panorama internazionale. «Siamo onorati di lavorare sotto la direzione del Maestro Napoli – afferma un giovane orchestrale – oltre che per la sua grande umanità anche e soprattutto per l’importante bagaglio musicale e culturale di cui si fa testimone. Le ore di prova scorrono velocemente, sempre all’insegna della scoperta che noi “siamo la Musica”».

Raffaele Napoli è cresciuto artisticamente con Sergiu Celibidache ed è dall’incontro con il direttore d’orchestra e compositore rumeno osannato in tutto il mondo, che derivano gli stimoli fondamentali della sua preparazione. Ha diretto le orchestre di Berna, Washington, Parma e Madrid. Sabato dirigerà l’Orchestra Sinfonica del Cimarosa in un concerto che spazierà da Felix Mendelssohn con l’ouverture in si minore Le Ebridi, op. 26, nota anche come La grotta di Fingal, alla Sinfonia n. 2 in re maggiore Op. 36 di Ludwig van Beethoven, fino alla Sinfonia n. 5 in si bemolle maggiore D 485 che fu composta da Franz Schubert.