Cirillo, dare voce alle donne

0
576

Un racconto dedicato all’amicizia tra Henry Matisse e Monique Bourgeois, poi suora in Vence. E’ il prezioso contributo della scrittrice Emilia Cirillo al volume di racconti “Costola sarà lei”, inserito nella nuova collana del Poligrafo di Padova “Destini Incrociati”, diretta dalla professoressa Saveria Chemotti. Un racconto, quello di Emilia, che si affianca alle narrazioni di Ginevra Amadio, Elianda Cazzorla, Antonella Cilento, Barbara Codogno, Michela Fregona, Loredana Magazzeni, Marilia Mazzeo, Carla Menaldo, Federica Sgaggio, Donatella Trotta, Serena Uccello. Una raccolta nata dalla volontà di ridare voce alle donne, a lungo considerate ai margini, a storie troppo spesso nascoste. Un omaggio a figure che, nate – biblicamente – “da una sua costola”, sono state costrette a vivere di luce riflessa, anche quando avrebbero potuto brillare da sole. Dalla Sibilla Cumana a Lady Oscar; da Monique Bourgeois – la famosa modella di Matisse – a Matilde Serao; da Paolina Leopardi a Daisy Fay, la “ragazza” del grande Gatsby. Le donne di questo libro si scostano dalla penombra, prendono parola e si raccontano, rifiutandosi di essere solo un’esile eco o un banale riflesso della realtà, per diventare finalmente le vere protagoniste.