Comune, la “nuova” giunta slitta al 14 ottobre, ma in 5 saranno confermati: i malumori

0
353

 

Consiglio comunale spostato da lunedì 10 a venerdì 14 ottobre, mozioni rinviate ad una ulteriore assise che verrà convocata nella capigruppo di venerdì prossimo ( alla presenza del sindaco=. L’assise del 14, dunque, sarà dedicata esclusivamente alla nomina della nuova giunta che, pare, tutto sarà meno che completamente rinnovata.
Sono questi gli elementi di novità emersi a Palazzo di città a margine della Conferenza dei Capigruppo riunitasi questa mattina.
Poche le presenze, in verità. La minoranza diserta in toto, al netto della partecipazione di Gianluca Festa, Mario Cucciniello, Geppino Giacobbe e Massimiliano Miro.
D’altronde, è evidente, che l’annuncio dell’azzeramento totale dell’esecutivo, declamato da tutte le parti politiche e annunciato dal sindaco Paolo Foti nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, non sarà tale.
Cinque gli assessori che dovrebbero essere confermati, come ribadisce a margine della riunione Festa che parla di "poltronificio Foti".
"E’ evidente- aggiunge- che per mettere d’accordo quanti hanno cambiato idea al voto del bilancio, Foti si troverà a confermare almeno 4, 5 pedine proseguendo la sciagura politico- amministrativa di cui è colpevole. Il solito gioco di riequilibro, con il solo ingresso in giunta di esponenti riferimento alla D’Amelio, uno di "Irpinia di base" e la conferma di "Scelta civica".
Sullo sfondo pare si sia registrato anche un certo malumore di Cucciniello che rivendica l’impegno del sindaco dell’azzeramento totale della giunta.
Intanto il gruppo Pd si riunierà domani pomeriggio alle 17:00 a via Tagliamento.