Concorso al Comune di Avellino, prova sospesa. Nargi: “Presunte irregolarità? Noi siamo assolutamente tranquilli”

0
497

Comune di Avellino, fari della Procura  sul concorso in corso per la selezione di 10 istruttori di vigilanza presso il Comune di Avellino. Nella mattinata di oggi, giorno in cui si stavano svolgendo le prove orali, gli esami sono stati interrotti, secondo le informazioni, a causa di un’indagine in corso. I magistrati dell’ufficio inquirente, guidato da Domenico Airoma, hanno emesso un ordine di esibizione degli atti nei confronti del Comune di Avellino, coinvolgendo i militari delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Avellino nell’esecuzione. Questa procedura di accertamento ha determinato la sospensione della prova, verosimilmente decisa dalla Commissione stessa. Allo stato attuale, gli accertamenti si trovano in una fase iniziale e si ipotizza che all’origine di tali attività possa esserci un esposto.

Al momento, gli accertamenti si trovano in una fase iniziale, e le prime informazioni suggeriscono che all’origine di queste attività investigative possa esserci un esposto. Il vicesindaco di Avellino, Laura Nargi, si è pronunciato sulla vicenda, gettando acqua sul fuoco. Ha dichiarato: “La Commissione ha deciso di sospendere il concorso a tutela dei candidati. A dir la verità, l’anno scorso è stato un successo perché abbiamo, dopo decine di anni, assunto decine di lavoratori. Infatti si vede che la città è più pulita, più ordinata. Abbiamo puntato molto sulla manutenzione e quest’anno faremo lo stesso. Presunte irregolarità? Noi siamo assolutamente tranquilli”, conclude.