Controlli a tappeto sul territorio, ecco quanto è emerso

0
940

I Carabinieri, con l’effettuazione di mirati servizi volti alla prevenzione ed alla repressione di reati predatori, continuano incessantemente a porre attenzione all’attività di perlustrazione nei comuni dell’Irpinia implementando ulteriormente -come disposto dal Comando Provinciale di Avellino- l’attività di controllo del territorio, sia per contrastare la criminalità sia per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

Nell’ambito di tali servizi, a Torella dei Lombardi, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, i Carabinieri della locale Stazione hanno intimato l’“Alt” ad un veicolo sospetto con a bordo due uomini della provincia di Napoli. Alla specifica richiesta da parte degli operanti, i due, già destinatari di varie misure di prevenzione, non hanno fornito alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel comune. Dopo gli accertamenti di rito, a carico dei predetti è stata proposta l’emissione del Foglio di Via Obbligatorio.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Montella hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino un 60enne di Caposele, per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere: all’esito di perquisizione personale e veicolare, l’uomo, noto alle Forze dell’Ordine, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di cui non era in grado di giustificarne il porto. Il coltello è stato sequestrato.

Alla medesima Autorità Giudiziaria i Carabinieri della Stazione di Lioni hanno deferito in stato di libertà una 60enne di Calabritto, per furto aggravato. L’indagine prende spunto dalla denuncia di furto di un borsello (contenente assegni, documenti vari e oltre 200 euro in contanti), perpetrato in un esercizio commerciale di Lioni.

Lo sviluppo delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, ha permesso ai Carabinieri l’identificazione della presunta responsabile.