L’ex ministro Costa: accelerare sul parco del Fenestrelle. Incentivare le famiglie per favorire il percorso verso la sostenibilità

0
301

E’ ancora lunga la strada per rendere le nostre città realmente sostenibili. Lo sostiene Fabrizio Costa, vice-presidente della Camera dei Deputati, ospite del confronto presso la sede della Misericordia su tematiche ambientaliste e animaliste coordinato da Sara Spiniello. “E’ importante parlare di animali – prosegue Costa – finalmente riconosciuti anche dall’articolo 9 della Carta Costituzionale. Penso a ciò che sta facendo il governo per liberalizzare la caccia, per rendere sempre più possibile ciò che oggi è riconosciuto come bracconaggio e dunque vietato. Non tuelare la fauna selvatica ci espone al rischio di infrazione contro le leggi dell’Unione Euopea, significa non tutelare biodiversità e ambiente, non considerare animali come esseri senzienti”. E sul progetto del parco del Fenestrelle, fermo negli uffici della Regione da oltre un anno “E’ già importante che si voglia fare un parco, certamente faremo sentire la nostra voce con i consiglieri regionali. Abbiamo scommesso sul sistema dei parchi comunali, regionali e nazionali, nel rispetto della Strategia sulla biodiversità europea, che porta la mia firma come ex ministro dell’ambiente”. Non ha dubbi sul terzo mandato che boccia senza mezzi termini “Con il Movimento riteniamo che sia necessario rispettare il limite del secondo mandato, due mandati rappresentano il tempo giusto per mettere le proprie competenze al servizio della comunità. Un incarico non può diventare una posizione di comodo”. E sulla sfida per l’ambiente “Bisogna favorire il percorso della sostenibilità, renderlo comodo ed economicamente sopprtabile. Tutta la popolazione va aiutata, incentivando chi vuole cambiare auto o chi vuole utilizzare mezzi pubblici. Se voglio attuare una rivoluzione green devo chiederla a famiglie e fare sì che nessuno rimanbga indietro. Ci rivolgiamo innanzitutto a persone fragili che non riescono ad arrivare a fine mese. La realizzazione di un grande piano green a livello europeo richiede meno di 500 miliardi ma non è vero che non ci sono fondi a livello europeo, si possono fare green eurobond, basta garantire reddività green. Il tema principale è come spendere quei soldi e noi riteniamo si debbano spendere per le famiglie”.

A portare la propria testimonianza anche Francesco Emilio Borrelli di Alleanza Verde e Sinistra “Assistiamo a violenze efferate nei confronti degli animali, in Campania si è registrato nelle scorse settimane ad Angri un caso allucinante di un gatto scuoiato vivo. Bisogna mantenere alta la vigilanza sulla tutela dei diritti degli animali”. E sul tema dell’agricoltura  “A dicembre il governo ha eliminato le detrazioni irpef per poi annunciare che saranno presto reintrodotte. Non ci si può ricordare dell’ambiente solo quando conviene. Deve essere un impegno quotidiano”. E sulla realizzazione del parco del Fenestrelle “L’ho sostenuto come consigliere regionale, so che sono stati fatti già importanti passi in avanti. Aver riaperto questo percorso è di per sè positivo. Il dato di fatto è che continuiamo ad essere poco concreti quando si parla di ambiente”.

Il consigliere regionale Maurizio Petracca pone l’accento sull’unità del fronte progressista quando si parla di temi e questioni del mondo animalista “Su tematiche come queste si registra una forte coesione del fronte progressiate, evidente sul piano provinciale e nazionale”

A ribadire la necessità di sensibilizzare la cittadinanza sui diritti degli animali Pasquale Penza dei 5 Stelle “L’informazione dei cittadini sul tema dei diritti degli animali è fondamentale. Penso alla caccia all’orso che si è registrata negli scorsi mesi o ai tanti anmali che vivono nei canili e che potrebbero essere adottati”

Tante le testimonianze che hanno caratterizzato l’incontro per ribadire il legame forte tra danni all’ambiente e criminalità. A introdurre l’incontro Sara Spiniello. Quindi è stata la volta di Adriana Guerriero, Stefano Kenji Iannillo, presidente provinciale ARCI, Agnese Vietri, on. Pasquale Penza( Movimento 5 Stelle), Sebastiano Gaeta, sindaco di Aiello del Sabato, Luigi Cella, sindaco di Salza Irpina, on. Carmen Di Lauro (Movimento 5 Stelle), on. Alessandro Caramiello (Movimento 5 Stelle),avv. Nello Pizza, segretario provinciale PD, prof. Giovanni De Feo dell’Università di Salerno, Costantino Fiore, dell’associazione “Don Tonino Bello”, Angelo Melone, console del Congo in Italia.