Cult 147 Fiaf, oltrepassare “I Confini”

0
307
Un percorso “a tappe” che ha coinvolto più province della Campania, diventando di fatto un laboratorio regionale, luogo di apertura, incontro, conoscenza e sinergia, che ha superato i confini territoriali dei circoli coinvolti e dei singoli iscritti. E’ l’appuntamento dedicato al Lab di Cult 147 Fiaf in programma sabato 3 febbraio, alle 10, al Circolo della stampa.
Dall’ideazione al prodotto finale, i sedici partecipanti sono stati accompagnati dal tutor in un percorso di introspezione, durante il quale è emerso, attraverso il linguaggio fotografico, il singolo “sguardo” di ogni autore.
Il tema CONFINI, che si prestava a tante declinazioni, è stato affidato al gruppo in maniera libera, senza definirne in partenza contenuti, schemi o punti specifici da affrontare. I progetti hanno, man mano, preso forma, lasciando emergere approcci differenti, personali, emotivi e profondi.
Così i CONFINI sono diventati crepe sui muri di casa, un lembo di pelle, le vetrine dei negozi, la periferia abbandonata di un territorio, il tentativo di Ulisse di tornare o di sconfinare in luoghi ignoti.
E ancora, luci e ombre, sacro e profano, i riflessi allo specchio, le disuguaglianze sociali, il gioco dell’uomo con l’inesorabile scorrere del tempo o l’arrivo della morte che lascia il ricordo di chi non c’è più.
Nei singoli progetti ogni interpretazione del tema CONFINI è stata uno spunto di riflessione, un’apertura all’altro e un contributo prezioso che vede la sua spontanea conlcusione in questo lavoro, che, con gioia e orgoglio, condividiamo attraverso questa ultima tappa della mostra itinerante. A partecipare all’inaugurazione il giornalista Gianluca Amatucci