Dalla Regione Campania in arrivo altri 17autobus per Air Mobilità

0
655

Dalla Regione Campania in arrivo altri 17autobus per Air Mobilità. Si tratta di vetture, acquistate in parte con la formula dell’usufrutto oneroso e in parte con contributo regionale, che sarannomesse su strada nei prossimi giorni.

Dieci Crossway Iveco da 10 metri (che vanno ad aggiungersi ad un altro mezzo consegnato alla fine di ottobre) saranno destinati ai percorsi extraurbani, mentre gli altri 7 (5 Mercedes e 2 Iveco) verranno usati nel circuito urbano.

I nuovi autobus, con alimentazione a gasolio, rispettano lo standard Euro 6 delle direttive UE anti inquinamento. Inoltre in linea con le norme sanitarie imposte dall’emergenza sanitaria dovuta dal Covid-19, sono già dotati di barriere anti-contagio a protezione degli autisti. Cinque di questi sono stati realizzati presso lo stabilimento dell’Industria Italiana Autobus di Flumeri.

Ma la novità è che a breve nel circuito urbano si vedranno circolare anche i primi autobus ibridi della flotta di Air Mobilità. Si tratta di due UrbanwayHybrid(Iveco), che soddisfanole esigenze della mobilità sostenibile.

Con l’arrivo di questi18 nuovi bus, il parco vetturedell’aziendasi amplia ulteriormente grazie al piano regionale di rinnovo dei mezzi pubblici su gomma. Nel corso dell’ultimo anno sono 44 i nuovi autobus consegnati ad Air Mobilità, di cui 29 utilizzati nel circuito extraurbano e 15in quello urbano.

«Nonostante le difficoltà per la contrazione di utenti, Air Mobilità continua ad investire nel piano di ammodernamento del parco autobus, grazie anche al sostegno della Regione Campania.Questo significa migliorare la qualità dei servizi e la sicurezza del trasporto pubblico. Tra i 18 nuovi bus in arrivo, cinque sono stati realizzati alla IIA di Flumeri, azienda che rappresenta un’eccellenza di questo territorio, e per questo siamo ancora più orgogliosi.Abreve, poi, saranno immessi nel circuito urbano i primidue bus ibridi. Si tratta di mezzi a basso impatto ambientale che consentono alla nostra azienda di dare anche un piccolo contributosul piano della sostenibilità»,hadichiarato l’Amministratore unico di AIR Mobilità, ingegnere Alberto De Sio.