De Mita diventa socio onorario del gemellaggio San Sebastiano Martire

0
1574

Il presidente dell’associazione “San Sebastiano Martire”, Pompeo Perretta, ha consegnato a Ciriaco De Mita, la pergamena con la nomina a socio onorario del  gemellaggio San Sebastiano Martire 2013/2023, così come annunciato nel Duomo di Salerno, in occasione della celebrazione eucaristica officiata da mons. Francesco  Iannone, vicario del vescovo di Nola.

Perretta ha consegnato una freccia simbolo del martirio di San Sebastiano, che rappresenta la possibilità di superare il dolore, grazie all’amore che Dio nutre per l’uomo. De Mita, come è suo costume, ha fornito suggerimenti e preziosi consigli, da uomo delle istituzioni e da cristiano, invitando i componenti l’associazione ad intraprendere ogni iniziativa per il recupero di antiche tradizioni, mostrando apprezzamento per  le attività che mirano alla crescita  spirituale, soprattutto in un  fase delicata per la chiesa, come quella attuale.

L’assegnazione dell’onorificenza a De Mita, presso la sua dimora di Nusco, è stata l’occasione propizia per sollecitarne la presenza al prossimo  appuntamento della tappa 2022  in programma ad Avellino, alla quale saranno invitati anche i rappresentanti delle istituzioni locali, i comandi della Polizia municipale, del  232° Reggimento dell’ esercito Italiano e delle forze dell’ordine, l’associazione della Misericordia e gli altri enti del terzo settore.

In questi giorni l’associazione “San Sebastiano Martire” ha consegnato la pergamena di socio onorario anche ad altri esponenti del volontariato, della chiesa, del mondo della cultura e delle istituzioni, tra cui: Francesco Iannone, vicario del vescovo di Nola, Raimondo Pasquino, già rettore dell’Università di Salerno, e Gennaro Scognamiglio, presidente nazionale dell’Unci Agroalimentare.