“Deludente il sopralluogo congiunto tra la Rete e i delegati del Comune. Adesso chiediamo di partecipare alla prossima commissione sulle politiche sociali”

0
450

Avellino – mercoledì 4 dicembre alle ore 18.30- l'”Assemblea Cittadina sui servizi” si è confrontata dopo il sopralluogo congiunto tra una delegazione della Rete e il Comune, avvenuto martedì 4 dicembre presso i locali della Ex Eca. Al sopralluogo erano presenti l’Assessore Mazza e una consigliera delegata dall’Assessore Luongo, Francesca Medugno.

<Il sopralluogo è stato manchevole di tante cose, in primis della possibilità di visitare effettivamente gli spazi della struttura per verificarne l’idoneità. Non abbiamo percepito una reale intenzione da parte dell’Istituzioni di risolvere il problema dei consultori: non solo perché l’Assessore Luongo, che si era preso l’impegno di supportare personalmente il percorso, era assente ma anche perché non è stato possibile visionare la presunta stanza e gli spazi che dovrebbero essere destinati alla riapertura di uno dei consultori.> dichiara la delegazione della rete.

La delegazione però non desiste ed è ancora intenzionata a costruire una collaborazione fattiva tra gli attori istituzionali e quelli sociali nell’esclusivo interesse della cittadinanza e della riprogrammazione condivisa del sistema di welfare locale: l’Assessore Mazza riferisce che la rete Soma sarà al più presto contattata e che si farà carico, insieme agli altri assessori competenti, di convocare un tavolo tecnico sulle politiche sociali con la partecipazione di tutti gli attori in campo, in particolare con l’Asl che rappresenta il responsabile del personale dei consultori e i servizi in generale.

Dall’assemblea, riconvocatasi dopo il “sopralluogo”, è emersa la denuncia che il Comune non abbia compreso realmente l’importanza di ciò che rappresentata il consultorio e delle conseguenze della chiusura degli stessi in una città già priva di una serie di servizi essenziali. L’assemblea ha confermato la sua volontà di mettersi in campo per ottenere al più presto la riapertura dei consultori e una coprogettazione dei servizi di welfare. Saranno messe in campo diverse personalità e strategie per attirare l’attenzione e sensibilizzare tutta la cittadinanza su questo problema.

Tra le richieste quella di essere auditi alla futura commissione sulle politiche sociali, che si terrà venerdì 13 Dicembre presso il Palazzo del Comune.

Il prossimo appuntamento, per il proseguo del percorso è previsto per martedì 10 dicembre, sempre alle ore 18.30 nei locali dello SPI-CGIL di Viale Italia n.40.