Denuncia di Ambiente e/è Vita “ Il bracconaggio in Irpinia sempre più crescente “

0
493

 

Si è giunti oramai alla fine della stagione venatoria 2016 / 2017, che ha fatto registrare un forte aumento del fenomeno del bracconaggio in Irpinia. In questo periodo, favoriti dalle montagne innevate, i bracconieri non hanno avuto pietà a svolgere battute illegali, abbattendo selvatici che si trovavano in difficoltà, in particolare i cinghiali. Numerose sono state le segnalazioni che sono giunte alla nostra organizzazione, altre ancore al 1515. La Stazione dei Carabinieri (ex forestali) di Monteforte Irpino è stata chiamata a intervenire in località Civita del comune di San Sossio Baronia perché numerosi bracconieri cacciavano indisturbati, abbattendo specie nei cui confronti in questo periodo è vietata la caccia, commettendo reato. Si è arrivati all’estremo dell’illegalità, le battute a questa specie si praticano dappertutto, all’interno delle aree ACS e non, nelle immediate periferie dei paesi, compromettendo anche la pubblica incolumità. Ambiente e/è Vita denuncia la poca attenzione che è data a questo fenomeno, non si risolve così la problematica cinghiali. Occorrono seri ed efficaci provvedimenti come l’interdizione alla detenzione della specie, solo così si possono contrastare le immissioni illegali, altrimenti, il numero dei cinghiali sarà sempre in aumento nonostante il bracconaggio. Le culture agricole vanno salvaguardate, così come la legalità, ma con determinazione, sono troppi gli anni che si parla di questo problema, di certo i bracconieri non sono i risolutori del fenomeno. In località San Leo del comune di Carife alcuni bracconieri dopo aver abbattuto illegalmente un cinghiale, lo hanno scuoiato ed hanno appoggiato i resti su un cartellone stradale, questa è una conferma di ciò che accade e la crudeltà che hanno. L’ATC, nato per legare il cacciatore al territorio, affinché siano loro stessi a tutelarlo, sembra che nella nostra provincia non abbia avuto risultati, come mai il cinghiale è l’unica specie selvatica stanziale presente sul territorio? perché non ci sono fagiani, starne, lepri ecc. ? Occorre, ma rapidamente prendere seri provvedimenti.