Didattica a distanza, i docenti capaci più che mai di mettersi in gioco

0
1030

In questa drammatica crisi, voglio rivolgere un saluto e dare un segno di vicinanza personale a tutta la Comunità Scolastica del Perna-Alighieri di Avellino.
In questi giorni, per me davvero frenetici, si susseguono in maniera continua contatti, chiamate con mezzi ed interlocutori vari il tutto finalizzato a fare il massimo per la nostra “scuola” ma soprattutto per i nostri alunni.
La didattica prosegue a “distanza” l’attività amministrativa prosegue in forma “agile”, è chiaro che, purtroppo, non è la stessa cosa…
Il personale scolastico è impegnato, spesso tra mille difficoltà, nel mantenimento del contatto tra scuola e alunni e nella realizzazione di un “esperimento didattico” senza precedenti. Come Istituto ci siamo mossi immediatamente potenziando gli strumenti a disposizione di tutti i docenti per supportarli in ogni modo nella difficile obiettivo di creare un solido filo diretto con i propri alunni in questa situazione emergenziale: abbiamo, ovviamente, pensato a tutti: dai piccolissimi di 3 anni, fino agli alunni della terza secondaria che quest’anno dovranno affrontare, comunque e nonostante tutto ciò che sta accadendo, l’esame conclusivo del I ciclo di Istruzione.
Abbiamo, per il pieno rispetto e tutela di tutti, scuola e famiglia, deciso di operare nel modo più chiaro e trasparente possibile tramite gli strumenti che avevamo già a disposizione, ovvero quelli di Classe Viva di Spaggiari già noti e familiari a quasi tutti, utilizzabili sia da Pc che con App su cellulari con apposite APP gratuite; poi abbiamo attivato il servizio “Aule Virtuali”, ora abbiamo finalizzato l’attivazione della possibilità di utilizzo di “Gmeet” per vere e proprie lezioni in videoconferenza lasciando la scelta di come e se utilizzare tutti questi strumenti ai singoli docenti, nel pieno rispetto della loroinclinazione e stile di insegnamento e, soprattutto, nella piena tutela della libertà di insegnamento. Abbiamo fornito gli stessi strumenti a tutti, dalla Scuola dell’infanzia alla scuola Secondaria passando per la scuola Primaria, ebbene tutti i docenti hanno risposto in maniera a dir poco commovente, dimostrando di essere un questo difficile momento una importante “cerniera” sociale tra mondo della scuola e famiglie.
Voglio rivolgere il mio pensiero soprattutto a chi, tra i docenti , ha meno dimestichezza con le nuove tecnologie che non per questo sarà meno importante in questo momento in cui abbiamo tutti bisogno di tutti; è ammirevole il loro impegno, il loro mettersi in gioco e, soprattutto, sono sensazionali i risultati raggiunti testimoniati dal grado di soddisfazione ed apprezzamento delle famiglie.
Posso dire, ancora di più in questo momento, di esser orgoglioso di dirigere una realtà così viva , vitale e forte, fatta di grandi professionisti e grandi persone.
Sento che, grazie a loro, il Perna-Alighieri sta riuscendo nell’impresa, perchè di tale si tratta, di riuscire a farsi sentire vicino alle famiglie ed agli alunni in uno scambio reciproco, non solo di insegnamento-apprendimento, ma di grandi emozioni veicolate nelle forme e modi più variegati.
Voglio ringraziare tutti i docenti ed il personale ATA che si stanno prodigando per rendere possibile tutto questo, soprattutto quelli che, in silenzio, hanno capito che il sottoscritto insieme al suo più stretto staff e alla D.s.g.a. era al lavoro per costruire le basi per far reggere la nostra scuola, come tutte le altre del nostro amato Paese, all’interno di uno scenario diverso, inatteso, che nessuno di noi avrebbe mai potuto lontanamente immaginare prima…
Voglio dedicare un pensiero affettuoso anche alle famiglie che, nonostante stiano subendo un pesante sconvolgimento della loro organizzazione, stanno collaborando con le scuola e con i docenti per agevolare lo studio dei loro figli. Mi rivolgo a loro dicendo che tutti i docenti sanno cosa stanno vivendo e che nelle varie proposte di attività che andranno a proporre ai propri alunni terranno conto delle competenze e dell’età dei rispettivi allievi riducendo al massimo oneri o incombenze a carico delle famiglie nello svolgimento delle attività proposte.
Posso con certezza affermare che quando questo momento di emergenza sarà passato, nessuno potrà dimenticare lo spirito di reciproco sostegno e di solidarietà che sta animando la nostra Comunità Scolastica, almeno io certamente non lo dimenticherò e credo che su questo spirito potremmo, insieme, gettare le basi per un grande futuro, come merita il prestigioso Istituto Comprensivo Perna Alighieri di Avellino, di cui noi tutti facciamo parte.
Grazie a tutti e ricordiamo insieme che #andratuttobene

Attilio Lieto, dirigente scolastico Ic Perna Alighieri